Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Elezioni Gravina: parla Giammusso, il civico di destra
«Città da rilanciare, emergenze ancora sul tappeto»

Trentacinque anni, sposato, due figli, una vita a destra nell'orbita di An prima e del Pdl poi. Ma nella coalizione che sostiene l'aspirante sindaco conservatore ci sono esponenti politici con una storia nel centrosinistra. «Assieme abbiamo fatto opposizione all'uscente Mimmo Rapisarda», spiega a MeridioNews

Marco Militello

Foto di: Pagina facebook Massimiliano Giammusso

Foto di: Pagina facebook Massimiliano Giammusso

Trentacinque anni, sposato, due figli, una carriera da avvocato già avviata e un debole per la politica, declinata nelle sue manifestazioni universitarie e comunali, con un ancoraggio saldo a destra. Ma Massimiliano Giammusso, candidato sindaco dello schieramento conservatore a Gravina di Catania, ci tiene a puntualizzare che la sua è una candidatura di «natura civica». Nel senso che, nella coalizione che lo sostiene e tra le liste che proveranno a spedirlo sullo scranno più alto del Comune, sono assiepati alcuni esponenti locali che provengono da una storia progressista. «Io sono nato, cresciuto e morirò nel centrodestra - dice - però sono espressione di una coalizione civica, al cui interno ci sono diversi riferimenti politici che si uniti a me perché negli ultimi anni abbiamo lavorato insieme in Consiglio comunale. Penso per esempio a Claudio Nicolosi, Michelangelo Barravecchia, Rosario Condorelli, Salvo D'Urso, Nino Condorelli». Giammusso è stato per due volte consigliere comunale, oltre che assessore.  

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×