Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Consoli & Friends, in piazza evento di beneficenza
Tra i tanti fan in metro e nodo misure di sicurezza

Da Elisa a Max Gazzè, tanti gli artisti chiamati accanto alla cantantessa per aiutare i diversamente abili di Caltagirone. Uno spettacolo ricco di nomi e qualità con un cambio di location quasi last minute. A facilitare il tutto l'apertura prolungata della metropolitana con la fermata Stesicoro presa d'assalto

Foto di: Pagina Facebook Carmen Consoli

Foto di: Pagina Facebook Carmen Consoli

Si riconosce subito la gente che si avvia ad un concerto: abbigliamento casual e zainetto. Quello stile urban che coniuga il venerdì sera ad un grande evento. Sul palco dell'uno giugno si sono esibiti Carmen Consoli e i suoi otto friends, tra cui Elisa, Samuele Bersani, Daniele SilvestriMax Gazzè e i conterranei Mario Venuti e Marina Rei, ai quali la cantantessa si dichiara legata da un sincero sentimento di amicizia. Tutti insieme per aiutare i disabili fisici e psichici di cui si occupa l'associazione Namastè, recentemente sfrattata dall’immobile che li ospitava.

Essenziale per i numerosissimi fan la metropolitana, attiva fino a mezzanotte e trenta, giusto il tempo di allontanarsi da piazza Duomo e arrivare alla fermata Stesicoro, da cui parte l'ultima corsa. Il mezzo si rivela funzionale ad evitare il congelamento del traffico e conferma la necessità del prolungamento del servizio durante le ore serali. Il cambio di location, da villa Bellini a piazza Duomo, era già stato annunciato da giorni in conferenza stampa, forse anche a causa dei tanti biglietti venduti.

In realtà una lunga fila si crea ugualmente ed è umana: parte da via San Giuliano, dove rallenta un po' il traffico, fino a piazza Duomo, blindata già dal primo pomeriggio e chiusa al passaggio dei veicoli. Misure adottate dalla polizia municipale perché ritenute necessarie ad evitare intasamenti stradali. Serrati anche i controlli della sicurezza: ispezioni alle borse e via i tappi dalle bottigliette d'acqua. Certo, tranne a volerle ricomprare negli esercizi commerciali aperti in piazza. Per non parlare delle numerose bottiglie di vetro (quasi tutte di birra) gettate come rifiuti proprio nel percorso pedonale indirizzato ai controlli. Altra misura: nessuno può arrampicarsi o accomodarsi ai bordi del Liotru, come accadeva invece ai tempi del Festivalbar. Nelle zone prefiltraggio niente metal detector; al contrario di quanto disposto in occasione di altri concerti, come quello autunnale di Antonello Venditti a Ragusa.

Il concerto di beneficenza si svolge con serenità e grandi emozioni. Consoli è una vera padrona di casa, che scalda subito il pubblico con il suo repertorio più catanese: da Mandami una cartolina, dedicata al padre scomparso a In bianco in nero sul rapporto con la madre in giovinezza. A seguire si esibisce la carrellata degli artisti-amici. Alcuni di loro parolieri, i cui ritornelli sembrano scritti per la prima volta proprio per i ragazzi in difficoltà di Namastè. «Per chi vendette amore per denaro e ora nel cuore mette un muro», canta Max Gazzè, ricordando l'amarezza dello sfratto subito. Iu sugghiu testarda sembra rispondere la cantantessa, duettando con Silvestri nella sua Testardo. Perciò Lasciami sognare in pace, aggiunge Bersani. Forse il vero desiderio dei ragazzi di Namastè.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×