Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Allagamenti al villaggio Goretti
Vasta: «Intervenga la Procura»

Individuare le responsabilità dei continui allagamenti al villaggio Santa Maria Goretti di Catania. È quanto chiedono i residenti tramite un esposto presentato alla procura della Repubblica da Nunzio Vasta, presidente della Confederazione nuovi consumatori europei. Il 14 ottobre scorso l'ultimo caso, con la protesta dei cittadini che avevano bloccato l'accesso all'aeroporto

Luisa Santangelo

«Quanto è accaduto nel villaggio Santa Maria Goretti è indecente e inaccettabile, si proceda nei confronti dei colpevoli». Nunzio Vasta, presidente nazionale della Confederazione nuovi consumatori europei, ha presentato ieri un esposto alla procura della Repubblica di Catania. E ha chiesto che venga fatta ufficialmente chiarezza sull'«annoso problema degli allagamenti al Santa Maria Goretti, che si trascina da ben 15 anni».

La goccia che ha fatto traboccare il vaso, è proprio il caso di dirlo, è caduta col nubifragio del 14 ottobre, quando la zona sud-est della città etnea si è allagata per via dell'esondazione del torrente Forcile. Nonostante, si legge nell'esposto, «i recenti interventi di pulizia sommaria degli intasamenti».

Gli abitanti della zona, esasperati, avevano bloccato le vie d'accesso all'aeroporto Vincenzo Bellini poco distante ed erano saliti sui tetti delle loro case in forma di protesta, ricordando le promesse delle amministrazioni comunali e i soldi spesi inutilmente per tentare di risolvere un problema che ad ogni pioggia puntualmente si ripropone.

Nell'esposto si punta il dito contro «l'ampliamento dell'aeroporto e il proliferare dei numerosi centri commerciali che insistono nella zona, in assoluta assenza di programmazione urbanistica». Secondo Vasta, infatti, sarebbero le acque di scolo delle più recenti costruzioni a sovraccaricare i canali che poi straripano. E le fognature non reggono. «Gli abitanti del quartiere e tutti i catanesi - si conclude il documento - vogliono sapere di chi sono le responsabilità».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×