Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Trekking per le vie del centro
Sport e cultura per scoprire la città

A Catania si è conclusa la prima edizione locale della giornata nazionale del Trekking urbano, una scarpinata tra i luoghi simbolo del Risorgimento etneo e delle sue storie. Alla scoperta dello slow tourism, una nuova maniera di viaggiare sostenibile, e della storia del nostro Paese

Roberto Quartarone

Domenica e lunedì si è svolta la prima edizione catanese della giornata nazionale del Trekking urbano, un evento che già da otto anni coinvolge molte città e consiste in un percorso culturale attraverso la storia italiana. Le 31 città coinvolte (tra cui anche Palermo) hanno sfruttato il ponte di Ognissanti per organizzare contemporaneamente la camminata, seguendo il tema comune del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. Il trekking urbano è stato definito come un nuovo modo di fare turismo, una sorta di slow tourism che punta alla sostenibilità: vivere il centro storico con una lenta camminata, attraverso i luoghi che più lo caratterizzano.

«Tutto nasce dalla nostra testardaggine – spiega Matilde, una delle organizzatrici e membro dell’associazione Etna ‘ngeniousa –. Ci occupiamo di percorsi culturali nella parte orientale dell’isola, programmiamo una media di due eventi al mese e conoscevamo questa manifestazione da tempo». L’idea è partita dopo un’esperienza simile fuori dai confini catanesi: «Siamo stati invitati l’anno scorso a Messina e lì è riuscita molto bene. Abbiamo quindi proposto al Comune l’iniziativa e quest’anno l’assessorato allo Sport ci ha aiutati».

Verde bianco e rossazzurro è il nome del tragitto catanese, che parte da piazza Cutelli e si snoda per le vie del centro: piazza dei Martiri, via del Vecchio Bastione, via Dusmet, piazza San Placido, piazza Duomo, piazza Università e infine l’Archivio storico. Si fa tappa nei luoghi del Risorgimento etneo, per riportare alla memoria le storie come quella dei martiri del 1837, delle statue dei re Borboni che "persero" la testa nel 1849 e di Peppa la Cannoniera del 1860. Supportati da guide e da una quindicina di volontari, in 160 hanno affollato i cinque turni della domenica mattina, mentre il lunedì mattina l’affluenza è stata minore.

«Due ore e mezza di camminata per la nostra città – prosegue Matilde – in cui abbiamo voluto privilegiare l’aspetto culturale. Domenica è stato anche aperto appositamente l’Archivio storico, dove è stata allestita una mostra sull’Unità d’Italia».
La risposta del pubblico è stata incoraggiante e quest’incontro tra sport e cultura può essere una strada da percorrere anche per altri centri dell’Isola.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×