Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Comunali, alle 19 nel Catanese affluenza al 39,86%
A Camporotondo e Santa Venerina si supera il 50%

Le urne resteranno aperte fino alle 23 di questa sera per l'elezione dei sindaci e dei consiglieri comunali nel capoluogo etneo e negli altri Comuni della provincia. La più bassa percentuale si registra a Mineo che si è fermata al 28,35 per cento

Redazione

Al secondo rilevamento delle 19, la percentuale di chi ha già esercitato il proprio diritto di voto nella provincia di Catania si attesta al 39,86 per cento. A Catania si è segnato il 36,09 per cento. Il Comune con il dato più alto sull'affluenza è Camporotondo Etneo con il 52,12 per cento. Altro Municipio in cui si è superato il cinquanta per cento è Santa Venerina con il 51,66 per cento. Affluenza più bassa della provincia etnea si è registrata a Mineo che si è fermata al 28,35 per cento.

In particolare, ad Aci Sant'Antonio ha votato il 47,79 per cento; ad Acireale il 48,54 per cento; ad Adrano il 34,64 per cento; a Belpasso il 42,45 per cento; a Biancavilla il 41,49 per cento; a Camporotondo Etneo il 52,12 per cento; a Castel di Iudica il 47,37 per cento; a Catania il 36,09 per cento; a Gravina di Catania il 46,18 per cento; a Maletto il 41,45 per cento.

Poi ancora a Mascalucia alle urne si è già recato il 43,61 per cento degli aventi diritto al voto; a Mineo il 28,35 per cento; a Piedimonte Etneo il 42,99 per cento; a Randazzo il 40,22 per cento; a Riposto il 44,85 per cento; a San Cono il 30,82 per cento; a San Gregorio di Catania il 44,53 per cento; a San Pietro Clarenza il 46,92 per cento; a Santa Venerina il 51,66 per cento; a Sant'Alfio il 47,22 per cento; a Valverde il 46,91 per cento e a Viagrande il 45,94 per cento.

In tutti i Comuni al voto si sta registrando un aumento dell'affluenza rispetto alle precedenti elezioni amministrative del 2013. C'è da considerare, però, che in quella tornata elettorale di cinque anni fa le urne rimanevano aperte per due giorni

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×