Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Barriere architettoniche al Garibaldi
Ortopedia è un percorso a ostacoli

Specialità: il salto dei gradini e lo slalom tra i paletti. Con le stampelle. Sono diverse le limitazioni all'ingresso del reparto dell'ospedale etneo. Rimuoverle, per gli edifici pubblici, sarebbe un obbligo di legge. Un paziente: «Quando voglio prendere una boccata d'aria sto qua, davanti al portone. Le scale, anche se poche, non posso farle»

Federica Motta

Tre scalini all'ingresso, altri tre davanti all'uscita di emergenza e una sfilza di paletti che limitano gli accessi esterni del cortile. Siamo al reparto di ortopedia dell'ospedale Garibaldi di piazza Santa Maria del Gesù a Catania. Qui un paziente, per poter uscire in giardino o semplicemente tornare a casa dopo essere stato dimesso, deve fare un vero e proprio percorso ad ostacoli.

«Il reparto è nuovo e ben curato», ci spiega uno ragazzo seduto nel pianerottolo d'ingresso durante l'orario delle visite. «Peccato che hanno dimenticato lo scivolo», dice. «Sono ricoverato in attesa di operazione e quando voglio prendere una boccata d'aria sto qua, davanti al portone. Le scale, anche se poche, non posso farle». Piccole limitazioni che però non aiutano i pazienti. «Sono stata a trovare mia sorella - racconta una ragazza - Più che il dolore per le fratture la infastidisce non poter uscire nemmeno per fumare o prendere un po' d'aria nel parchetto. In questo reparto c'è gente che magari non può camminare facilmente, ma sta bene. E invece deve stare chiusa qui tutto il giorno».

Dentro al reparto, in fondo al corridoio, c'è una seconda uscita per le emergenze. Stavolta lo scivolo c'è e arriva fino al portone esterno dove però, anche in questo caso, ci sono tre scalini. Un paziente, appena dimesso, ci mostra il suo percorso dall'ospedale fino all'automobile. Un breve tragitto tutt'altro che facile.

[youtube

 

[Foto di il grillo]

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×