Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Paline elettroniche inaugurate oggi
Entro il 2012 saranno un centinaio

Arrivano anche a Catania le tabelle digitali alle fermate degli autobus, che avvisano i cittadini sui tempi d'attesa per il transito dei mezzi pubblici. Le linee servite per il momento sono tre, ma alla fine del prossimo anno dovrebbero essere dodici

Luisa Santangelo

Ci avevano provato anni fa e non ci erano riusciti. Le paline elettroniche per segnalare i tempi d'attesa dei mezzi pubblici (più precisamente, delle linee degli autobus 721 e 443) a Catania avevano avuto vita breve ed erano rimaste esperimenti isolati in viale Regina Margherita e piazza Trento. Adesso il Comune ci ritenta e ne attiva subito dieci. La prima è stata inaugurata questa mattina in corso Italia e, secondo i piani dell'Azienda metropolitana trasporti catanese, entro aprile 2012 ce ne saranno 95.

Nel tratto da piazza Santa Maria di Gesù a piazza Europa, intanto, il servizio è finalmente funzionante: alcuni schermi, in corrispondenza delle fermate, avviseranno i cittadini sul tempo che manca affinché l'autobus passi. Un'innovazione non da poco, considerato che spesso i cittadini rimangono ore ad aspettare una vettura che non arriverà.

Per il momento, le linee collegate al sistema sono la 443, la 534 e la 2/5, ma quando saranno operative tutte le 173 tabelle previste, dovrebbero entrare nella rete anche 4/7, 457, 702, 721, 722, 733, 830, 935 e S2.

[Foto di Oran Viriyincy]

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×