Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Borgo: cicloffina abusiva e dipendente a due euro l'ora

Redazione

Ieri, ancora una volta, personale del commissariato Borgo-Ognina ha effettuato controlli mirati alla prevenzione e repressione dei reati in materia di tutela ambientale, sfruttamento dei lavoratori, sicurezza e salubrità sui luoghi di lavoro e indebita percezione di erogazioni ai danni dello stato con particolare riferimento all’indennità di disoccupazione (Naspi). Particolare rilievo assume il controllo effettuato presso un’attività di officina meccanica e vendita di molteplici ciclomotori d’epoca (Garelli e Piaggio modello Si) ubicata nel quartiere Borgo e, nella circostanza, è stato accertato che il titolare non possedeva alcuna autorizzazione amministrativa nonostante il notevole volume di affari e l’ampiezza dei locali allestiti a tale scopo. 

Ulteriore fatto di rilievo è che è stata evidenziata una raccolta e gestione illegale di rifiuti speciali tra cui fusti e contenitori e oli usati, un significativo quantitativo di materiale ferroso derivante da pezzi di motore e simili impregnato di grassi e oli esausti e, a tal riguardo, parte dei quali riversati sul pavimento. Il titolare ha riferito di gestire detta attività da 18 anni e, a causa delle troppe tasse, ha deciso di operare in nero e senza alcuna autorizzazione, circostanza quest’ultima che perdura da oltre 10 anni. Per tale motivo, unitamente alla Sezione Ambientale della Polizia Locale, si è proceduto ad indagare in stato di libertà il titolare per il reato di gestione illegale di rifiuti speciali pericolosi e, a tal proposito, si è proceduto anche al sequestro penale preventivo. 

Altresì, sono state contestate sanzioni amministrative per un importo pari a 6.000 euro circa. Nella mattinata odierna, sempre nel medesimo quartiere Borgo, è stata controllata un’attività commerciale e, nell’occorso, sono state riscontrate numerose criticità in materia di sicurezza e salubrità sui luoghi di lavoro; nello specifico, è stato identificato un dipendente in nero senza attestato di formazione professionale, riscontrata una scarsa manutenzione della struttura e, al momento dell’accesso, vi era il dipendente intento a lavorare senza mascherine nonostante i prodotti usati la cui inalazione ha arrecato un fastidio agli stessi poliziotti intervenuti. Ulteriore fatto di rilievo è che il dipendente percepisce circa 2 euro l’ora e lavora da 6 anni senza alcun contratto di lavoro né tutela previdenziale. 

Infine, presso un’attività commerciale ubicata sempre in zona Borgo, è stata riscontrata l’assenza del titolare e la presenza di un unico lavoratore che sino allo scorso gennaio era stato dipendente di detta attività con regolare contratto di lavoro. Nella circostanza e dietro espressa domanda, il dipendente ha dichiarato di percepire dal febbraio 2018 la cosiddetta Naspi per un importo di euro 900 a titolo di detta indennità mensile di disoccupazione, istituita in favore di chi perde il lavoro e si trova in situazioni di disagio. Anche in detta attività sono state riscontrate numerose violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e, per tali motivi, il dipendente è stato indagato in stato di libertà per i reati di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. Pertanto, è stata informata la Guardia di Finanza, l’Ispettorato del Lavoro, l’Inps e l’Asp Spresal. 

(Fonte: Questura di Catania)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.