Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Mafia, confiscati 32 milioni di euro a Willy Cerbo
Sigilli anche alla villa col trono di Tony Montana

Il decreto della sezione misure di prevenzione del tribunale di Catania fa passare nelle mani dello Stato un patrimonio fatto di terreni, immobili e partecipazioni societarie. Che sarebbero servite per ripulire il denaro sporco

Redazione

Un impero da 32 milioni di euro a cui adesso sono stati messi i sigilli della sezione misure di prevenzione del tribunale di Catania. Il tesoro di William Cerbo, il 36enne col mito di Tony Montana, è stato confiscato e sarà gestito dall'Agenzia nazionale per i beni tolti alla mafia. Ci sono otto società commerciali (aventi sede a Roma, Catania, Bergamo, Aprilia, Comiso, Palmanova, Buccinasco e Castelfranco Veneto e già in amministrazione giudiziaria poiché sottoposte a sequestro a luglio 2016) e 28 beni immobili in diverse regioni d’Italia (una villa su tre piani con annesso parco a Catania, due fabbricati commerciali a Ragusa, 24 appartamenti ad Anzio in provincia di Roma, un terreno di 15mila metri quadrati a Catania, al villaggio Paradiso degli aranci).

Cerbo, per cui è stata disposta la sorveglianza speciale per tre anni, è attualmente agli arresti domiciliari. È accusato di associazione mafiosa, estorsione, trasferimento fraudolento di valori e bancarotta. Quando i finanzieri lo hanno arrestato, ad aprile 2014, il blitz che ha portato in manette lui e altre 15 persone ha preso il nome dalla sua passione per Scarface, il personaggio cinematografico interpretato da Al Pacino. Come lui aveva voluto farsi costruire un trono, «con sopra riportate le sue iniziali, in tutto e per tutto uguale a quello dove era solito sedersi nel film l’attore». Cerbo, ritenuto elemento di spicco della cosca dei Carcagnusi, avrebbe dichiarato pubblicamente il suo rispetto per Sebastiano Mazzei (figlio di Santo), reggente del clan catanese storicamente legato ai corleonesi.

Dalle indagini sarebbe emerso che i proventi delle attività illecite  venivano reinseriti nel circuito legale attraverso la creazione di una galassia di imprese commerciali, associazioni sportive dilettantistiche (a copertura di bische clandestine) ed enti senza scopo di lucro. Il tutto con la complicità di prestanome, familiari e conviventi. Tra case e attività economiche, secondo la guardia di finanza la famiglia Cerbo avrebbe avuto a disposizione redditi per oltre due milioni di euro, rispetto ai soli 80mila dichiarati al fisco in 14 anni. Nel corso dei controlli, i militari hanno trovato - in una delle società che graviterebbero nell'orbita dei Mazzei - bilanci firmati da soci deceduti da anni.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×