Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Jam session alla chiesa di via Verri
«Per la riappropriazione mancava la musica»

Teatro, poesia e letteratura. Continuano le attività alla chiesa di San Francesco, sconsacrata e abbandonata da anni, nel cuore del quartiere Cibali. Da qualche mese ristrutturata e aperta al pubblico dal Gruppo azione risveglio catanese. «La nostra non è un'occupazione. Vogliamo solo rendere fruibili a tutti i beni in disuso della città», spiegano i volontari. E lo fanno con un calendario in continuo aggiornamento, secondo le proposte dei catanesi

Redazione

Una batteria, un impianto voce e una tastiera in prestito al posto del tabernacolo: ecco come una chiesa sconsacrata e chiusa può trasformarsi in uno spazio culturale. E' la scommessa del Gar – gruppo azione risveglio – che da metà ottobre propone iniziative e attività all'interno della chiesa di San Francesco, in via Verri a Catania. «C'è stato spazio per il teatro, la poesia, i libri. Mancava la musica. E così per stasera è prevista una jam session», spiega Giampaolo Terranova. Gran parte della strumentazione è la sua personale, «più una tastiera prestata dal Teatro Canovaccio». Un modo per fare rete a cui chiunque può partecipare. Stasera portando uno strumento «e donando la propria musica e la propria voce» a partire dalle 17.30 (alle 20 per il pubblico). Nei prossimi giorni proponendo altri incontri e attività.

La chiesa di San Francesco, nel cuore del quartiere Cibali, una volta apparteneva ai frati Cappuccini. Oggi, dopo anni di degrado e abbandono, ad animarla sono invece i cittadini. «La nostra non è un'occupazione classica, con tanto di accampamenti – precisa Terranova – E' più una riappropriazione. Nel senso che vogliamo rendere di nuovo fruibile alla popolazione i beni abbandonati della città». Per questo, negli scorsi mesi, i volontari del Gar hanno ripulito la chiesa e provveduto ad effettuare alcuni lavoretti. Il rifacimento dell'impianto elettrico, ad esempio, «con l'aiuto di un rivenditore che ci ha regalato fili e prese», racconta.

E l'idea ha subito coinvolto i cittadini. «Come due clavicembaliste del quartiere che si sono proposte per un concerto domani sera». O ancora la presentazione del libro Sono nato al Sud di Melania La Colla, prevista per giovedì sera, 5 gennaio. Tutte le attività alla chiesa San Francesco iniziano intorno alle 19.30 e terminano prima di mezzanotte. Con un calendario in costante aggiornamento, secondo i contributi dei catanesi e la loro voglia di riappropriazione.

[Foto di Simona Grillo]

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×