Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Antiracket, in prefettura niente elenco delle associazioni
«Alcune sono state escluse, su altre verifiche in corso»

Sul sito dell'ufficio territoriale di Catania manca l'albo. «Provvederemo, ma ci vuole un tecnico informatico», risponde la viceprefetta Rosamaria Monea. Sulla questione la commissione regionale antimafia ha aperto un'istruttoria

Marta Silvestre

Foto di: Valle d'Itria notizie

Foto di: Valle d'Itria notizie

Sul sito della prefettura di Catania non è ancora stato pubblicato l'elenco delle associazioni antiracket e antiusura. Ritirato dal portale online ufficiale durante lo scorso mese di maggio, l'ufficio territoriale etneo non ha ancora provveduto alla ripubblicazione dell'albo aggiornato. «Evidentemente siamo un poco in ritardo - risponde a MeridioNews la viceprefetta Rosamaria Monea - per il fatto che alcune delle associazioni sono ancora con il punto interrogativo e stiamo valutando. Alcune di quelle che c'erano in precedenza sono state escluse. Provvederemo a inserirle sul sito, ma ci vuole un tecnico informatico per farlo. Tra un paio di giorni - assicura - ci sarà». 

Di questa mancata pubblicazione è stata informata anche la commissione regionale antimafia con una pec inviata il 10 ottobre, qualche giorno prima della busta con il proiettile indirizzata al presidente Claudio Fava, in cui si chiede di sollecitare l'ufficio territoriale a rendere pubblico l'albo. «Stiamo seguendo il normale iter burocratico previsto in casi di segnalazioni come questa - fanno sapere dalla commissione - Abbiamo già aperto una istruttoria e chiederemo alla prefettura ulteriori informazioni utili in merito, tenendo conto del fatto che a Catania da poco è stato nominato anche il nuovo prefetto». 

La funzione attribuita dalla legge alle associazioni e alle organizzazioni antiracket e antiusura riconosciute e controllate dagli organi prefettizi è «prestare assistenza e solidarietà a soggetti danneggiati da attività estorsive e usuraie». Un’attività delicata per cui le realtà devono essere riconosciute e riconoscibili sul territorio per avere una maggiore garanzia del fatto che rappresentino un riferimento per imprenditori, commercianti e artigiani che decidono di denunciare

Altro punto in questione è che, senza la pubblicazione di quell'elenco, alle associazioni non possono accedere al fondo antiracket regionale che, da quest'anno, ha anche paletti più severi. Tra i vincoli nell'accesso ai contributi messi a disposizione dalla Regione (che quest'anno ammonta a circa 450mila euro) il primo è proprio che le associazioni siano iscritte agli albi delle prefetture. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×