Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Tutti gli uomini della Lega in provincia di Catania
Porte sbarrate a Mancuso e Drago, le new entry

Il quadro delle adesioni al Carroccio nel Catanese, con porte chiuse a doppia mandata per parlamentari e riciclati. A Catania rimane in prima fila l'assessore Fabio Cantarella, che punta alle Europee di maggio. In arrivo numerosi consiglieri comunali

Francesco Vasta

Tante ex seconde linee dal passato semi-sconosciuto in cerca di ribalta, ma anche esordienti vogliosi di fare strada. È la Lega dei sondaggi al 30 per cento che affonda non la spada di Alberto da Giussano, bensì una rete di contatti e convergenze dal gusto assai vintage nel ventre politico della provincia di Catania. Con un metodo, in realtà, che al momento non mostra eccezioni: porte chiuse a parlamentari e ex parlamentari di vario livello, più flessibilità sui curriculum con pregressi politici anche in antitesi al salvinismo, ma non di primo piano. Così il caso Filippo Drago sembra ormai archiviato: nessuno spazio, parola del commissario del partito Stefano Candiani, per il primo cittadino centrista di Aci Castello. Un altro ex Udc pare già ai margini: Fabio Mancuso, sindaco di Adrano per due volte nonché ex deputato Ars con l'Mpa e il Pdl, che in realtà al partito di Salvini qualcosa l'aveva data. Il bel 12 per cento alle Comunali di giugno - e l'incasso di tre consiglieri, Giuseppe Rapisarda, Irene Cinardi e Gloria Stancampiano - porta la sua firma, ma non gli è valso la tessera. Sgomita infatti la giovane base di leghisti adraniti guidata da Nicola Caltabiano e Tina Cancelliere, senza timore di prendere le distanze dall'ingombrante ex onorevole. 

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×