Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania, contro il Potenza alla ricerca del pokerissimo
Dubbio modulo: confermata la coppia Curiale-Marotta

Gli etnei alle 15:00 scenderà in campo allo Stadio Alfredo Viviani di Potenza. L'obiettivo è raggiungere la quinta vittoria in campionato, mettendo pressione in vetta a Juve Stabia e Trapani. L'allenatore Andrea Sottil incerto tra difesa a 3 o a 4

Giorgio Tosto

Foto di: Calcio Catania Spa Official

Foto di: Calcio Catania Spa Official

C'è ancora incertezza in merito alle scelte di mister Andrea Sottil sulla formazione da schierare questo pomeriggio al Viviani di Potenza, contro una squadra imbattuta in casa addirittura da due anni. Chi non mancherà all'appello però, oltre agli intoccabili Marco Biagianti e Francesco Lodi, sono i due super-bomber del Catania. Davis Curiale e Alessandro Marotta, già autori di sei gol in due, partiranno infatti nell'undici titolare, cercando così di metter paura a un Potenza che, fino ad ora, in casa ha raccolto tre pareggi in tre gare interne. 0-0 a reti inviolate contro il Monopoli, doppio 1-1 con Paganese e Reggina (reti del difensore ex Livorno Emerson Ramos Borges e del centravanti classe '80 Carlos França).

Nel caso di 3-5-2, largo all'ormai classico trittico di difesa composto da Tommaso Silvestri, Ramzi Aya ed Andrea Esposito, con Luca Calapai e Khalifa Manneh (o Luigi Scaglia) larghi sulla fascia e il trio di centrocampo formato da Biagianti, Lodi e Federico Angiulli. L'ipotesi 4-3-1-2, però, avanza prepotentemente: in questo caso a cedere la maglia da titolare sarebbe Esposito, con l'aggiunta di una casella in mezzo al campo, occupata dal mediano Saro Bucolo, mentre Lodi sarebbe spostato qualche metro più avanti per ispirare i due grandi cannonieri rossazzurri (Maks Barisic e Giuseppe Rizzo unici indisponibili, ndr). Mister Sottil, in conferenza stampa, ha comunque ricordato come per lui i moduli siano soltanto dei freddi numeri scritti su un foglio: ciò che conta è l'occupazione degli spazi e, da questo punto di vista, si è detto contento di avere una squadra composta da giocatori assai duttili da un punto di vista tattico.

Lavoro, serenità e consapevolezza dei propri mezzi. L'allenatore del Catania ripete quello che probabilmente sarà il mantra per tutta la stagione. I rossazzurri arrivano alla trasferta di Potenza con una situazione di classifica da definire che, però, lascia già pregustare la vetta all'orizzonte. Gli etnei sono infatti quarti con 14 punti conquistati, frutto di 4 vittorie e 2 pareggi. Juve Stabia e Trapani sono primi a quattro punti di distanza ma, rispettivamente, con una e tre partite in più. Il tour de force che aspetta Biagianti e compagni, con ben sei incontri in 20 giorni, andrà a definire meglio la situazione, anche se Sottil non vuol sentire parlare di numeri e classifiche, al momento. «Pensiamo a un avversario alla volta, gestendoci al massimo»: conta solo questo al momento, con la graduatoria da analizzare solo al momento della pausa invernale.

Testa dunque a un Potenza che, sotto la guida di mister Giuseppe Raffaele, ha innestato marce più alte: il cammino racconta di due vittorie, un pareggio e una sconfitta contro la Sicula Leonzio, maturata peraltro negli ultimi istanti di gara, a cui si aggiunge il successo in Coppa Italia con la Juve Stabia. Il tecnico barcellonese, in merito all'incontro di oggi, ha le idee chiare: «Il Catania è la squadra candidata numero uno alla vittoria del campionato. Noi però siamo in salute - ha dichiarato l'allenatore alla stampa - avverto tensione positiva, stiamo giocando con entusiasmo e ci divertiamo. Avremo grande voglia e determinazione, ce la vogliamo giocare con le nostre armi e la giusta tranquillità». 

Probabili formazioni

Potenza (4-3-3) 22 Ioime; 7 Coccia, 26 Di Somma, 25 Emerson, 13 Giron; 30 Guaita, 8 Piccinni, 11 Matera; 6 Strambelli, 9 França, 21 Genchi. All: Raffaele

Catania (3-5-2) 12 Pisseri; 4 Aya, 28 Esposito, 5 Silvestri; 26 Calapai, 27 Biagianti, 10 Lodi, 6 Angiulli, 28 Manneh (Scaglia); 9 Marotta, 11 Curiale. All: Sottil

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×