Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Procura vuole l'archiviazione per il vescovo Gristina

Redazione

Chiesta archiviazione per arcivescovo Catania Restano altri 2 indagati per appropriazione indebita aggravata (ANSA) - Catania, 3 NOV - La Procura di Catania ha chiesto l'archiviazione per l'arcivescovo etneo Salvatore Gristina e monsignor Alfio Santo Russo, il primo nella qualita' di presidente del Cda dell'Opera diocesana catanese per il culto e la religione (Odccr), il secondo nella vesti di presidente del Cda dell'Opera diocesana assistenza (Oda), finiti sotto inchiesta l'estate scorsa per peculato in concorso nell'ambito di un'indagine sulla gestione dell'ente di assistenza ai diversamente abili piu' importante della provincia, controllato dal clero. Lo scrive il quotidiano 'La Sicilia' di Catania. Rimangono indagati, con l'ipotesi di appropriazione indebita aggravata in concorso, Alberto Marsella, nella qualita' di amministratore delegato dell'Oda, e Daniela Stefania Iacobacci, segretaria particolare della fondazione. L'ipotesi di reato per Iacobacci e Marsella e' quella di essersi "appropriati dal settembre del 2016 all'aprile del 2017 delle rette mensili relative ai mesi di settembre ed ottobre 2016 e gennaio 2017 versate dagli utenti della Casa di riposo "Madonna di Lourdes" alla Fondazione Oda per 10.580 euro e di essersi appropriati di un contributo dovuto dalla ditta 'Emmeti Italia' a titolo di rimborso delle spese di energia elettrica sostenute dalla Fondazione Oda a fronte dell'istallazione di distributori automatici per complessivi 3.500 euro". Si sarebbero inoltre "appropriati di 26.197 euro mediante l'utilizzo non giustificato di carte di credito prepagate ricaricate con addebito sui conti correnti intestati alla Fondazione Oda".

Fonte: agenzia di stampa Ansa

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×