Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Pronto soccorso Policlinico, verso il 18 novembre
Un video di presentazione con medici e infermieri

Il personale sanitario in servizio all'ospedale Vittorio Emanuele di via Plebiscito passerà alla nuova struttura di via Santa Sofia, la cui inaugurazione è stata annunciata alcune settimane fa dall'assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza. Guarda il video

Redazione

L'attesa è finita. Dopo anni di rinvii, il 18 novembre 2018 sarà inaugurato il nuovo pronto soccorso del Policlinico di Catania, in via Santa Sofia. Una struttura che dovrà sostituire quella, in fase di dismissione, dell'ospedale Vittorio Emanuele di via Plebiscito. 

L'apertura dei locali, annunciata alcune settimane fa dall'assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza, è preceduta da un video di presentazione: «Per oltre un secolo - dice la voce fuori campo - ci siamo presi cura di generazioni di cittadini, siamo stati loro accanto». Le immagini mostrano lo storico edificio nel centro cittadino che lascia il posto alla moderna struttura al di là della circonvallazione, con l'elisuperficie e la nuovissima strumentazione.

[Questa pagina è a cura di MeridioMarketing]

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×