Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Metropolitana Catania, a processo tutti assolti

Redazione

Tutti assolti con 'formula piena' nonostante i reati contestati fossero caduti in prescrizione. E' la sentenza della seconda sezione penale del Tribunale di Catania, che e' entrato nel merito, nel processo sul presunto uso di cemento depotenziato nella realizzazione di due tratte della metropolitana del capoluogo etneo. Imputati erano dirigenti della Fce, costruttori, ingegneri e professionisti accusati a vario titolo di truffa, falso e frode nelle pubbliche forniture. Tra gli imputati, anche Santo Campione, ex amministratore delegato della Sigenco, deceduto. Il Tribunale di Catania, presieduto da Ignazia Barbarino, ha assolto "perche' il fatto non sussiste" Santo Campione, Roberto De Pietro, all'epoca coordinatore Pianificazione della Fce, Salvatore 'Tuccio' D'Urso, componente della Commissione di collaudo, Salvatore Fiore, attuale direttore della Fce, Salvatore Forzese, all'epoca capo cantiere della tratta Giovanni XXIII-Stesicoro, Salvatore Innocente, ex capo cantiere della tratta Borgo Nesima, Antonino Milazzotto, Antonio Patane' e Rosario Randazzo. Assolta perche' "il fatto non costituisce reato" anche Elena Molinaro, dirigente del ministero dei Trasporti. Durante il processo la Procura di Catania chiese il sequestro delle due tratte della metropolitana sotto inchiesta, ma il Tribunale la rigetto'. 

Fonte: agenzia di stampa Ansa

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×