Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania-Paternò, auto in fiamme sulla statale 121
Coppia riesce a scendere in tempo, traffico in tilt

Una Audi nera ha preso fuoco poco dopo mezzogiorno, a circa 250 metri di distanza dal bivio per il Comune di Misterbianco. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri, che hanno bloccato il transito veicolare

Salvatore Caruso

Foto di: Salvatore Caruso

Foto di: Salvatore Caruso

Sono riusciti a scendere in tempo dalla loro Audi nera e ad allontanarsi prima che la vettura venisse divorata dalle fiamme. C'era una coppia alla guida della macchina che ha preso fuoco, poco dopo le 12 di oggi, sulla strada statale 121, circa 250 metri prima del bivio per il Comune di Misterbianco. I due si sarebbero accorti del fumo che proveniva dal vano motore della vettura e hanno accostato. In pochi secondi, il veicolo è stato avvolto dal fuoco. 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Paternò e i carabinieri. Il traffico è rimasto bloccato per almeno un'ora in entrambe le direzioni. L'automobile era dotata di impianto di alimentazione a gas gpl e le forze dell'ordine temevano che la bombola potesse esplodere, motivo per il quale hanno interdetto l'area al transito. In direzione Paternò si sono formati oltre cinque chilometri di coda.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×