Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania, ora bisogna superare lo scoglio Matera
Il modulo non cambia, una chance per Curiale?

Dopo la faticosa ma fondamentale vittoria con la Reggina, gli etnei sono di scena in Basilicata alle 14:30, nel recupero della terza giornata. Out lo squalificato Silvestri, mister Sottil dovrebbe dare spazio all'attaccante, apparso in gran forma sabato scorso

Giorgio Tosto

Foto di: Filippo Galtieri

Foto di: Filippo Galtieri

L'obiettivo è sempre quello: tre punti per accorciare le distanze dalla vetta, al momento lontana otto lunghezze. Un successo, buono per far trascorrere ai rossazzurri un turno di riposo più sereno nel prossimo fine settimana. Il Catania sbarca a Matera con l'obbligo di vincere, chiosando le parole utilizzate davanti alla stampa da mister Andrea Sottil. La squadra è stata costruita per questo e, dopo qualche passaggio a vuoto di troppo, è necessario dare forza e sostanza al progetto di rincorsa ai primi posti. La trasferta in terra lucana, in tal senso, è uno snodo fondamentale: gli etnei non vincono lontano dal Massimino da tre partite, in cui hanno ottenuto due pareggi e una sconfitta, segnando soltanto una rete. Numeri che vanno ribaltati, per evitare che Juve Stabia, Rende e Trapani, lì davanti, diventino dei miraggi difficilmente raggiungibili.

Contro un Matera che orgogliosamente sta cercando di tirarsi su, nonostante gli otto punti di penalizzazione inflitti per debiti pregressi, non sarà un match facile. Gli uomini allenati da Eduardo Imbimbo hanno infatti eliminato il segno meno dalla classifica, ottenendo tra le mura amiche ben 10 degli 11 punti conquistati sul campo grazie a tre vittorie e un pareggio in cinque incontri. I biancazzurri, poi, hanno accolto tra le loro fila una vecchia conoscenza catanese: si tratta del gigante Gianvito Plasmati, protagonista con la maglia dell'Elefante in Serie A tra 2007 e 2011, poi di nuovo sotto l'Etna nella poco fortunata stagione 2015-2016. L'attaccante, in gol al debutto con la maglia della sua città, non è l'unico ex: con lui c'è il centrocampista Sergio Garufi, classe 1995 nato a Giarre. Cresciuto nelle giovanili del Catania, il calciatore ha anche debuttato in A con gli etnei nel 2014.

Andrea Sottil ha portato con sé 21 giocatori: rientra Luca Calapai dall'infortunio, mentre sarà assente per squalifica il centrale Tommaso Silvestri che, probabilmente, verrà sostituito da Andrea Esposito. Il modulo dovrebbe ricalcare quello visto contro la Reggina, con qualche protagonista differente. Nel 4-2-3-1, infatti, Davis Curiale è favorito nel ruolo di prima punta, al posto di un Alessandro Marotta apparso con le polveri bagnate. Probabile anche un turno di riposo per Marco Biagianti, con Rosario Bucolo che scalpita per affiancare in mezzo al campo un Giuseppe Rizzo più in forma che mai. Andrea Vassallo e Khalifa Manneh sono in ballottaggio per una maglia nel tridente offensivo alle spalle dell'attaccante, con Ciccio Lodi e Maks Barisic che dovrebbero essere confermati, nonostante la prova assai opaca offerta domenica.

Il Matera, dall'altra parte, si schiererà con un classico e molto guardingo 4-4-2. Eduardo Imbimbo, in conferenza stampa, ha mostrato serenità: «Sono curioso di vedere all'opera la mia squadra - ha detto il tecnico biancazzurro - il nostro obiettivo è quello di fare punti. Stiamo bene, è stato fatto un processo di crescita anche dal punto di vista della mentalità. Plasmati? Lo stiamo valutando, aspetto il responso dei medici e del fisioterapista. Da lì decideremo se rischiarlo o no». A prescindere o meno dalla presenza in campo dell'ex centravanti rossazzurro, sarà importante evitare i cali di tensione che lo scorso anno sono costati la sconfitta allo Stadio XXI Settembre-Franco Salerno: il Catania era capitolato nei minuti di recupero, col gol decisivo di Leonardo Sernicola. Ci vorrà ben altro atteggiamento per tornare a Torre del Grifo col bottino pieno.

Probabili formazioni:

Matera (4-4-2): Farroni; Risaliti, Stendardo, Auriletto, Sepe; Triarico, Bangu, Corso, Ricci; Orlando, Scaringella. Allenatore: Imbimbo

Catania (4-2-3-1): Pisseri; Ciancio, Aya, Esposito, Scaglia; Bucolo (Biagianti), G.Rizzo; Barisic, Lodi, Manneh (Vassallo); Curiale (Marotta). Allenatore: Sottil

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Partecipa al sondaggio

e ricevi gratuitamente un nostro eBook

Considerato che MeridioNews non gode di contributi pubblici, quanto saresti disposto a pagare al mese per leggerlo?

Non pagherei 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Vorremmo inoltre non dipendere dagli inserzionisti. Quanto saresti disposto ad aggiungere per leggere MeridioNews senza pubblicità?

Niente, terrei la pubblicità 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Grazie per aver partecipato al sondaggio

Voglio ricevere l'eBook

Non voglio ricevere l'eBook

Inserisci la tua Email