Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Belpasso, ritrovati i corpi di diversi cani avvelenati
Il sindaco: «Sono gesti di violenza da condannare»

I cadaveri sono stati ritrovati nella zona di contrada Segreta, accanto a Feudo delizia. Secondo il racconto dell'associazione ambientalista Una mano per 4 zampe, in totale sarebbero rimasti uccisi una ventina di animali, accuditi dai volontari sul territorio

Salvatore Caruso

«In contrada Segreta, accanto a Feudo delizia, a Belpasso si è compiuta una vera strage. Circa venti cani amati e accuditi sul territorio sono stati brutalmente avvelenati». A denunciare l’accaduto, sulla loro pagina Facebook, i componenti dell’associazione animalista Una mano per 4 zampe. Chi ha fatto ciò ha ucciso prima la cagnolina nera (mamma di sei cuccioli, unici superstiti perché ben nascosti) e dopo tutti gli altri cani di cui non sono stati ancora ritrovati i corpi, tranne quello di un esemplare bianco, rinvenuto morto su un muretto. «Su nostra insistenza e di tante volontarie amiche sono stati tolti i corpi e messi i cartelli di zona di pericolo - continuano i volontari - Noi abbiamo provveduto a bruciare i resti di veleno e far recuperare i sei piccoli innocenti». 

Del fatto è stata informata la polizia municipale di Belpasso. Fino adesso si ha contezza di solo due casi, anche se non esclude che prossimamente possano essere rinvenuti altri cadaveri. Sulla vicenda il sindaco belpassese Daniele Motta si dice indignato e sconcertato per la crudeltà di quanto è avvenuto: «Belpasso condanna con fermezza tale gesto di violenza, mentre questa città ribadisce il suo sforzo continuo nell’amorevole accoglienza degli amici a quattro zampe. Lo testimonia l’opera dell'Amministrazione comunale, che ha sempre tutelato gli animali e messo in campo mezzi, strutture, risorse umane e iniziative, con le sterilizzazioni, le microchippature, i ricoveri in canile, l'assistenza di un ambulatorio veterinario che è un fiore all'occhiello in provincia e soprattutto con un fitto dialogo con le associazioni di volontariato del settore».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews