Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Gratuito patrocinio negato alle associazioni
«Opporsi a cricche e scempi? Troppo caro»

L’'80 per cento delle istanze per ottenere un avvocato pagato dello Stato presentate nel 2011 da associazioni e enti no profit al Tar di Catania non sono state ammesse al beneficio. Con la motivazione che «le azioni proposte non sarebbero dirette a tutelare situazioni giuridiche proprie dell’ente ma di terzi rappresentati». «Una strategia volta a disincentivare le azioni delle associazioni, per evitare un sovraffollamento di ricorsi nei confronti delle pubbliche amministrazioni», secondo Nicola Tindaro Calabria, presidente dell’Associazione consumatori siciliani

Gianmarco Catalano

«Il Tar ha negato la nostra ammissione al patrocinio a spese dello Stato proprio perché rappresentiamo e vorremmo difendere i diritti dei consumatori, molti dei quali nostri associati». Così Nicola Tindaro Calabria, presidente dell’Associazione consumatori siciliani spiega le motivazioni del rigetto ricevuto dal Tribunale amministrativo regionale etneo della richiesta di ammissione al gratuito patrocinio, istituto nato per permettere l’accesso alla giustizia anche a chi non ha i mezzi economici per avvalersi dell’assistenza legale. L’ente riconosciuto con sede legale a Patti, nel messinese, lo scorso anno aveva impugnato una delibera della giunta municipale del Comune di Enna – avente ad oggetto una maggiorazione della tassa sui rifiuti solidi urbani (TaRSU) – ritenuta illegittima per vizio di incompetenza: l’atto, secondo la ricorrente, avrebbe dovuto essere adottato dal consiglio comunale. Un ricorso, dunque, presentato nell’interesse dei cittadini-utenti. Ma proprio per questo, paradossalmente, motivo del rigetto dell’istanza.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.