Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Raccolta rifiuti, si avvicina la proroga per la Dusty
Maxi-gara lontana. «Rivedere piano d'intervento»

I documenti che contengono le linee guida e le modalità operative dovranno essere aggiornati. Il che - per via dei tempi necessari - rende praticamente certa l'ipotesi di un nuovo prolungamento dell'appalto ponte. Nuove soluzioni per la differenziata?

Luisa Santangelo

Foto di: HJR

Foto di: HJR

La proroga per la Dusty è in vista, anche se nessuno lo ammette pubblicamente. Così a Catania, almeno dal punto di vista dei tempi tecnici, è tutto cambiato ed è rimasto tutto com'era. A distanza di due anni dalla prima gara ponte che avrebbe dovuto traghettare dolcemente Palazzo degli elefanti verso una gestione dei rifiuti efficiente, soddisfacente e duratura, la gara settennale continua a essere un miraggio e le proroghe del servizio sembrano essere l'unico modo per andare avanti. Il secondo mini-bando preparato dal Comune (dopo quello che per oltre un anno ha consegnato la spazzatura catanese al raggruppamento d'imprese Senesi-Ecocar) è stato vinto ad agosto dall'impresa catanese Dusty (che si avvale dell'aiuto della lombarda Energetikambiente). I 130 giorni di durata del contratto scadranno alla fine di gennaio 2019, cioè tra poco più di un mese, e di gare da centinaia di milioni di euro come quella del capoluogo etneo ancora non c'è traccia. Basterebbe questo per affermare la necessità di una proroga, ma c'è di più: la Srr (società di regolamentazione dei rifiuti) e il Comune di Catania stanno rivedendo, ciascuno per la sua parte, il piano d'ambito e il piano di intervento. «Per finire ci vorranno un paio di mesi», dichiara Biagio Bisignani, presidente della Srr e dirigente comunale.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×