Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Differenziata, a Catania sale al 10,19 per cento

Redazione

Il 2018 si chiude con la doppia cifra sul fronte della raccolta differenziata, oggi al 10,19 per cento. «Non si poteva immaginare un regalo di Natale per Catania migliore di questo!”. Così ha esordito Rossella Pezzino de Geronimo, amministratore unico Dusty, incontrando i residenti di San Giovanni Galermo assieme al sindaco Salvo Pogliese, all’assessore all’Ambiente Fabio Cantarella e al presidente della IV municipalità Erio Buceti. La società che gestisce la nettezza urbana in città è statas impegnata in un'operazione di bonifica del quartiere per tre settimane. Nella sola giornata di ieri sono stati raccolti 510 chili di lastre di amianto lasciate accanto ai cassonetti di largo Lilibeo (zona Etna bar).

Entusiasta il sindaco che ha voluto precisare: «A differenza delle precedenti amministrazioni comunali e imprese di igiene ambientale che si occupavano solo del centro storico e saltuariamente, questo progetto avviato dalla Dusty ha avuto un occhio di riguardo ai quartieri periferici per poi via via, estenderlo anche agli altri».

La consegna dell'ultima Chiave della Bellezza del 2018 è stata dunque arricchita da due dati importanti: l’ufficializzazione da parte dell'assessore Cantarella dei numeri della differenziata, 10.19 per cento, e la consegna, da parte della IV municipalità di targa a Dusty «per avere eseguito con tenacia, dedicazione e impegno quotidiano, il servizio di igiene e ambientale». «Chiudiamo il 2018 nel migliore dei modi - ha detto con soddisfazione l’assessore Cantarella - nonostante i soliti pendolari continuino ad abbandonare di tutto. Finalmente la doppia cifra: risalita graduale ma decisa. Più incrementiamo la differenziata, più abbattiamo i costi della gestione dei rifiuti».

(Fonte: ufficio stampa Dusty)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×