Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Alluvione Piana, oltre un milione dal Patto per il Sud
Lavori sulle strade di Scordia, Ramacca e Caltagirone

Gli interventi riguardano il ripristino di alcune zone del Catanese colpite dai nubifragi durante l'autunno. Nello specifico: sistemazione di danneggiamenti di cavalcavia, frane, muri crollati lungo strade statali e provinciali

Marta Silvestre

Foto di: Dario De Luca

Foto di: Dario De Luca

Sono tre i nuovi interventi che sono stati inseriti nel Patto per il Sud con una riprogrammazione per la viabilità provinciale nella città metropolitana di Catania, attraverso una delibera della giunta regionale dello scorso 27 dicembre. I lavori riguardano il ripristino di alcune delle zone colpite dalla violenta ondata di maltempo dei mesi scorsi, che ha provocato danni soprattutto nelle aree della Piana di Catania e del Calatino

Nello specifico si tratta di interventi che riguarderanno il danneggiamento dell'impalcato del cavalcavia sulla strada provinciale 25 all'innesto con la strada statale 417 di Caltagirone, per un totale di 350mila euro; la sistemazione delle frane lungo la strada provinciale 28, in particolare alla rotatoria con la strada provinciale 99 nel Comune di Scordia, e dei muri crollati lungo il tracciato della strada provinciale 28 (500mila euro); e poi anche la sistemazione della strada provinciale 25 nel tratto della statale 417 a Ramacca, l'adeguamento di un tombino in corrispondenza della stessa e la sistemazione di tratta di rilevato per un importo complessivo di un milione e 350mila euro.

Lavori per un totale di un milione e 200mila euro per cui l'assessore per le Infrastrutture, Marco Falcone, ha chiesto l'inserimento nel Patto per il Sud interpellando la città metropolitana di Catania in merito alla riprogrammazione degli interventi già previsti dallo stesso documento per far fronte a questi interventi. Le risorse necessarie saranno prelevate dalla somma destinata al finanziamento della voce Eliminazione frane e ripresa piano viabile, che è pari a 3 milioni e 100mila euro

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×