Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Librino, incendio in un palazzo di viale Grimaldi
Tre persone intossicate, ipotesi matrice dolosa

Una chiamata alle 12.30 ha permesso l'intervento del comando provinciale dei vigili del fuoco di Catania. Il rogo è partito dal pianerottolo del quarto piano, dove erano accatastati dei mobili. Non c'erano quadri elettrici nelle vicinanze

Luisa Santangelo

Foto di: Luisa Santangelo

Foto di: Luisa Santangelo

Un grosso incendio si è sviluppato, nella tarda mattinata di oggi, in un palazzo di viale Grimaldi 6, a Librino. Secondo le prime informazioni, il rogo sarebbe sotto controllo e l'edificio sarebbe stato evacuato, poiché invaso dal fumo. I vigili del fuoco hanno inoltrato all'autorità giudiziaria una segnalazione di notizia di reato: significa che, tra le ipotesi, c'è anche quella che le fiamme fossero di matrice dolosa. In base a quanto si apprende, il fuoco è partito da alcune masserizie accatastate su un pianerottolo al quarto piano dell'edificio. Non c'erano quadri elettrici nelle vicinanze, dunque è escluso che l'incendio possa essere stato causato a una scintilla.

Tre persone sono rimaste intossicate e sono state trasferite in ospedale: si tratta di una donna incinta, di una persona anziana e di un bambino. Un bilancio più lieve di quello che era stato fatto in un primo momento e che parlava di otto persone con danni da fumo. L'intervento di spegnimento è terminato intorno alle 17: sul posto sono presenti due squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di via Cesare Beccaria e un'autoscala. La chiamata che ha permesso l'intervento dei pompieri è arrivata intorno alle 12.30

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×