Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Via S. Costarelli, arrestato 60enne per detenzione armi

Redazione

La Polizia di Stato ha arrestato il catanese SCIALFA Martino Francesco (classe 1958) per detenzione illegale di armi e munizionamento. Ieri alle ore 11:10 circa, personale delle Volanti, durante il normale servizio di controllo del territorio, mentre transitava per via Scuto Costarelli, notava un soggetto dal fare sospetto, pertanto procedeva al suo controllo.

Nell’occorso l’uomo manifestava un atteggiamento di insofferenza e nervosismo, soprattutto dinanzi alle richieste di chiarimento circa la sua presenza sul posto da parte degli operatori. A tal punto si procedeva a perquisire l’abitazione e, all’interno della quale venivano rinvenuti: n.1 fucile Beretta a canne mozze cal.12 mod.AL 390 Silver Mallard 12 GA; n.1 pistola marca Valtro con relativo caricatore inserito, priva di matricola; n.1 pistola revolver marca Kora Brno calibro 22 WMR n.c. con matricola abrasa carica con 8 cartucce calibro 22.

L’uomo veniva, pertanto, arrestato per detenzione illegale di armi e munizionamento. Informato il P.M. di turno, disponeva che lo SCIALFA venisse condotto presso la Casa Circondariale Piazza Lanza di Catania in attesa dell’udienza di convalida del G.I.P.

(Fonte: Ufficio stampa questura di Catania)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×