Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Bronte, ricomincia il calvario della vecchia Tac
Ancora guasta, pazienti portati fino a Paternò

Da anni al servizio del pronto soccorso brontese, la macchina è ormai datata. E lo si evince non solo dal livello qualitativo degli esami, ma anche dalla quantità delle riparazioni. Adesso che è rotta, di nuovo, i soccorsi devono viaggiare su strade ghiacciate

Luigi Saitta

Ricomincia il calvario dell’ormai vetusta Tac dell’ospedale di Bronte, che ha ripreso a fare i capricci. A dire il vero, la Tac ha già svolto egregiamente il suo lavoro, da anni al servizio del pronto soccorso di Bronte, dopo essere arrivata da un altro nosocomio. Si tratta di una macchina a sei strati, ormai superata se si considera che le ultime Tac arrivano fino a 128 strati. Da anni si chiede la sostituzione, ma dall'Asp non sono arrivate risposte, in nome del risparmio. Un risparmio che deve fare i conti con i continui interventi di riparazione, che hanno un costo, e che, come l’estate scorsa, si devono scontrare con pezzi ritirati dall’estero. 

Ma non solo. Mentre la Tac è guasta, le ambulanze dello stesso ospedale, oltre che quelle del 118 di Bronte, Maletto e Randazzo, in caso di pazienti con ictus o particolari traumi, sono costrette ad andare fino a Biancavilla o Paternò, con una conseguente aumento di rischio sia per il paziente, sia per gli stessi operatori. Costretti, in questi giorni, a camminare su strade con fondo ghiacciato e poco sicuro. In un caso, addirittura, è intervenuto l’elisoccorso di stanza al Cannizzaro, per prelevare un ragazzo di 17 anni di Bronte, caduto con la bici, e che necessitava proprio di un esame tomografico

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×