Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

S.M. di Licodia, 20enne abusa della compagna 13enne
«Ti infilo coltello nel collo». Lei lo lascia e lo denuncia

Calci e pugni per soggiogarla al proprio volere. Violenze subite per anni, a partire dal 2012, fino alle minacce come «ti metto sotto con la macchina». L'uomo indagato per maltrattamenti, lesioni e atti sessuali con minorenne è stato posto ai domiciliari

Redazione

«Ti infilo un coltello nel collo». «Non ti fare vedere in giro con qualcuno perché ti metto sotto con la macchina». Sono queste alcune delle ultime minacce subite dalla ragazza che ha avuto la forza di denunciare l'ex compagno ai carabinieri. Il 26enne T.S. è stato indagato per i reati di maltrattamenti contro familiari, lesioni personali aggravate e atti sessuali con minorenne commessi in danno della convivente.

Le indagini, coordinate da un pool di magistrati qualificati, hanno evidenziato una serie di eventi che hanno visto la donna patire dal 2012 a oggi una vera e propria via crucis. L’uomo nel corso della convivenza, avrebbe abusato sessualmente della compagna quando questa ancora non aveva compiuto 14 anni. Oltre a questo, gli inquirenti hanno accertato che il 26enne avrebbe posto in essere una serie di condotte violente e vessatorie nei confronti della compagna

In più occasioni, infatti, l'avrebbe colpita con calci e pugni e provocandole delle lesioni. In un episodio le avrebbe addirittura causato la perforazione del timpano. Lo scopo sarebbe stato quello di soggiogarla al proprio volere, isolandola dal contesto di amici e dalla famiglia di origine.

Condotte senza soluzione di continuità, anche dopo la decisione della ragazza di lasciare il compagno. La vittima ha denunciato l’ex ai carabinieri fornendo tutti gli elementi necessari a configurare un quadro probatorio a carico dell’indagato che non ha lasciato alcun dubbio al giudice che accogliendo la richiesta della procura, ha emesso la misura cautelare della custodia degli arresti domiciliari eseguita dai carabinieri di Santa Maria di Licodia

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.