Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Pedara dedica il parco ad Angelo D'Arrigo
«Era testimone del connubio uomo-natura»

L'amministrazione comunale di Pedara ha mantenuto la promessa fatta in occasione del premio Angelo D'Arrigo a novembre e ieri mattina ha intitolato il parco comunale alla figura dello sfortunato deltaplanista catanese, morto in un incidente nel 2006. «Ha sempre messo in primo piano il rispetto per l'ambiente e la natura» afferma la moglie Laura Mancuso

Desirée Miranda

Il parco comunale di Pedara è stato dedicato ad Angelo D’Arrigo, il deltaplanista catanese famoso in tutto il mondo per aver saputo volare con le aquile e rimasto vittima di un incidente nel 2006 con un piccolo aereo in cui viaggiava come passeggero vicino Comiso. Adesso l’amministrazione comunale pedarese, concittadina di Angelo, ha deciso di dedicargli il parco comunale con una manifestazione svoltasi domenica alle 11. «Siamo molto felici – afferma Laura Mancuso, moglie di Angelo – di questa intitolazione che lega un'altra area verde della Sicilia al nome di chi, durante la sua attività, ha sempre messo in primo piano il rispetto per l'ambiente e la natura».

Dopo tanti premi e intitolazioni al deltaplanista adesso è il turno della città di Pedara, come aveva già annunciato il sindaco, Antony Barbagallo, in occasione del quinto premio Angelo D’Arrigo che si è svolto lo scorso novembre e che è stato assegnato al quattro volte campione mondiale Alex Ploner. E molta soddisfazione per l’obiettivo raggiunto dall’amministrazione è quella manifestata dal sindaco Barbagallo che spiega che la loro è stata una scelta «emozionante» perché «nessuno più Angelo D’Arrigo è testimone di come il connubio tra uomo e natura possa raggiungere livelli massimi».

Ma ieri non è stata solo una giornata per intitolare il parco. Dopo la cerimonia, infatti, si sono alternate iniziative sia della Fondazione Angelo D’Arrigo che  di tante altre associazioni che hanno voluto prendere parte all'evento. Balli e animazione, laboratorio creativo di pittura, giocolieri, ma anche sport con saggi e prove gratuite. E non solo. Esibizione speciale per la compagnia marionettistica di pupi siciliani dei Fratelli Napoli. Che, già in occasione del premio dedicato allo sfortunato deltaplanista hanno presentato il loro nuovo personaggio: Angelo D’arrigo. Una marionetta con il corpo di uomo, ma dotato di straordinarie ali che gli permettono di diventare quasi un uccello, come quelli che lui amava seguire nelle loro migrazioni. Un modo, insomma, per non farlo mai smettere di vivere e volare.

 

[Foto di Fondazione Angelo D'arrigo]

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×