Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Aci Catena, sindaco riferisce sul sisma in Consiglio
Ventiquattro famiglie senza casa, 32 edifici inagibili

Due sere fa il primo cittadino Nello Oliveri si è recato in aula per snocciolare i numeri che riguardano i danni provocati dal terremoto del 26 dicembre. Le condizioni di chiese, scuole e della zona nord. Minori incassi fino al 50 per cento per i commercianti 

Carmelo Lombardo

Foto di: Carmelo Lombardo

Foto di: Carmelo Lombardo

«Ventiquattro famiglie attualmente sono senza casa. Trentadue edifici sono inagibili, 63 parzialmente agibili. Le chiese di Santa Lucia, Consolazione, Sant’Anna e Maria Santissima della Catena sono inagibili. Mentre gli edifici religiosi del Convento e dell’Immacolata in via Finocchiari, di San Nicola e di Sant’Elena e Costantino aspettano i lavori per essere messe totalmente in sicurezza». Questo è il quadro che viene fuori dalle prime parole del sindaco di Aci Catena, Nello Oliveri, che due sere fa ha riferito in Consiglio comunale sulla situazione in cui versa la città dopo il terremoto del 26 dicembre. All’appello delle strutture danneggiate non mancano nemmeno le scuole. Nessun plesso è stato dichiarato inagibile, ma gli istituti Francesco Guglielmino, Emanuele Rossi, quello di via Sant’Antonio a San Nicolò e Santa Lucia sono parzialmente inagibili: le inibizioni riguardano alcune classi o punti isolati, e non hanno comportato né interruzioni delle lezioni né doppi turni. Ma l’assessora Enza Leonardi assicura: «Gli uffici stanno già redigendo i progetti per rendere totalmente agibili i plessi». Insieme al sindaco, in aula, erano presenti la giunta, i responsabili degli uffici comunali e alcuni delegati della Protezione civile, compresa una rappresentanza di esperti venuti anche dalla Lombardia.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×