Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Picchia la madre e le chiede denaro per la droga
Carabinieri arrestano 24enne per maltrattamenti

Il giovane si trova adesso nel carcere di piazza Lanza. L'ultimo episodio di violenza - la rottura del setto nasale - ha convinto la donna a rifugiarsi dalla madre, che ha poi denunciato l'accaduto. Indagini coordinate dal pool specializzato in violenza di genere

Redazione

La procura distrettuale della Repubblica, nell’ambito di indagini a carico di B.L., di anni 24, indagato per il reato di maltrattamenti contro familiari, commesso in danno della madre convivente, ha richiesto e ottenuto la misura cautelare in carcere eseguita dai carabinieri della stazione di Catania Ognina. Le indagini, coordinate dal pool di magistrati qualificati sui reati che riguardano la violenza di genere, hanno portato alla luce una serie di eventi che hanno visto la parte offesa patire dall’agosto del 2018 a oggi ogni sorta di vessazione psicofisica.

Il giovane, caduto nella spirale della dipendenza da sostanze stupefacenti e alcoliche, ha iniziato a tormentare la genitrice pur di ottenere giornalmente il denaro - anche 150 euro - utile all’acquisto della droga e per soddisfare le proprie esigenze personali generando nella vittima un perdurante stato d’ansia e paura per la propria incolumità. Il crescendo di avvenimenti, sfociati il più delle volte in frasi dal tono inequivocabile: «Siccome sei la causa di ogni mio male mi devi fare da schiava» e in aggressioni fisiche, l’ultimo episodio lo scorso due gennaio quando al rifiuto di dar dei soldi al figlio, questi le aveva tirato addosso una bottiglia di profumo fratturandole il setto nasale, hanno costretto la poveretta a fuggire dalla propria abitazione e rifugiarsi dalla madre che, vedendo lo stato di frustrazione della figlia, l’ha convinta a chiedere aiuto ai carabinieri.

Grazie alla denuncia presentata dalla donna, gli inquirenti hanno potuto raffigurare un quadro probatorio a carico dell’indagato che non ha lasciato alcun dubbio al giudice il quale, concordando integralmente con la richiesta della procura, ne ha ordinato l’arresto e la reclusione nel carcere di Catania Piazza Lanza.

(Fonte: procura della Repubblica di Catania)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×