Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Acireale, si dimette il vicesindaco Salvatore Pirrone
«Restano gli schemi del passato». Ma Alì risponde

Per il primo cittadino in carica, con il suo numero due «si era creata un'incompatibilità di tipo umano». Mentre il dimissionario spiega di non avere più condiviso scelte fatte sul piano amministrativo. Non ultimi i soldi destinati alla fermata Cappuccini

Carmelo Lombardo

Cambiamenti nella giunta di Acireale guidata dal sindaco Stefano Alì: Salvatore Pirrone, vicesindaco e assessore a Personale, Lavori pubblici e Tursimo, si è dimesso. «Alcune visioni politiche che sono cambiate nel corso del tempo: rimane la mia stima nei confronti del sindaco, ma non condivido certe modalità operative - afferma Pirrone a MeridioNews -. La città ci chiedeva una rottura col passato, ma le modalità sono rimaste uguali a quelle delle passate amministrazioni». Per un assessore lascia l’incarico ne subentreranno altri due. Le deleghe al Turismo e alla Cultura passeranno al già consigliere comunale Fabio Mangiagli, ma il profilo tutto nuovo della giunta acese sarà Mario Di Prima. Già candidato sindaco con una lista civica nel 2014, Di Prima si occuperà di Avvocatura, Vigili urbani e Affari istituzionali. A Carmelo Grasso, assessore all’Urbanistica, andrà la delega ai Lavori pubblici e la carica di vicesindaco, incarichi lasciati da Pirrone. Per il sindaco questo cambiamento della giunta non comporterà alcun costo sulle casse comunali: «Abbiamo ridotto le indennità, prevedendo un tetto massimo che equivale al costo complessivo di cinque assessori più il presidente del consiglio – dichiara -. Non possiamo superare il tetto massimo di 200mila euro».

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×