Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Terremotato dell'Etna scrive a Claudio Baglioni
«Ci dedichi un minuto del Festival di Sanremo»

Redazione

Le parole di un terremotato dell’Etna che ha perso tutto, e che teme che spenti i riflettori sulla vicenda cali il silenzio, sono state messe nere su bianco e inviate a Claudio Baglioni. La voce, tra tutte quelle che in queste settimane gridano aiuto, è quella di Alessandro Garozzo, cittadino di Aci Sant’Antonio, comune pesantemente colpito lo scorso 26 dicembre dal violento terremoto che ha devastato diversi territori alle pendici del vulcano. 

Danni ingenti a centinaia di abitazioni, gravemente colpite anche strade di collegamento che una volta chiuse, in attesa di essere messe in sicurezza, hanno portato all’isolamento di interi quartieri. La lettera del cittadino etneo raccoglie lo sfogo e l’amarezza di tutte quelle persone che ancora oggi, a più di un mese dalla scossa sismica, si trovano alloggiate in albergo, lontano da casa. Una soluzione certamente di supporto, ma a preoccupare, a tutt’oggi, sono i mancati provvedimenti e la ricostruzione sembra dissolversi giorno dopo giorno. 

«Ci si chiede - scrive nella missiva Garozzo - a cosa sia dovuto il calo dell’attenzione del Governo nazionale da cui attendiamo atti concreti per il ritorno alla normalità». L’appello a chi in questo momento ha i riflettori puntati addosso sia per la grandezza del personaggio sia per la kermesse canora che dirige e che in questi giorni sta catalizzando l’attenzione nazionale. «Mi rivolgo a te Claudio Baglioni - conclude lo sfollato siciliano in preda allo sconforto - dedica almeno un minuto durante il Festival di Sanremo a chi come me ha subito gravissimi danni o peggio ancora a chi ha perso tutto: sarebbe un segnale forte anche nei confronti di istituzioni che al momento sentiamo troppo lontane».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×