Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Un grande terremoto distruggerà il Sud?
Il direttore dell'Ingv: «Teorie non verificate»

Dalla congiuntura astrale di Luna e Venere all'algoritmo perfetto, passando per il radon. Dopo il sisma in Emilia, Internet pullula di teorie secondo le quali è possibile prevenire i terremoti. Secondo le ultime ipotesi un grande sisma di magnitudo nove dovrebbe colpire il Meridione tra il 3 e il 6 giugno. Ma il direttore dell'Ingv di Catania è categorico: «Allo stato attuale, è impossibile fare previsioni deterministiche». E l'unica cura è la prevenzione

Carmen Valisano

Un terremoto di grandissima intensità tra il tre e il sei giugno dovrebbe colpire il sud Italia. A causarlo la congiuntura tra Venere e la Luna, teoria confermata anche da un algoritmo. Come verifica finale, il monitoraggio delle emissioni di gas radon. Sono sempre numerose le fonti più o meno pseudo-scientifiche che asseriscono di poter prevedere i terremoti. Queste voci si moltiplicano - amplificate dalla Rete - soprattutto a ridosso di eventi come quelli accaduti in questi giorni in Emilia Romagna. Già nel 2009, a poche ore dalla scossa che ha sconvolto L'Aquila e l'Abruzzo, è iniziato un ampio dibattito, tra quanti sostenevano che il disastro avvenuto all'alba del sei aprile era prevedibile e la maggior parte della comunità scientifica che sosteneva il contrario. Adesso, sono Sicilia e Calabria al centro dell'attenzione: un grande terremoto sarebbe previsto nella prima metà di giugno. Mentre qualcuno chiede già informazioni su Internet, in tanti riportano diverse teorie che suffragano questa tesi. A cominciare da quella a metà tra astrologia e astronomia.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×