Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Ristorante abusivo nella sede della compagnia teatrale
Chiusa la sala eventi Le Tre Piramidi di Aci Bonaccorsi

L'associazione culturale I Teatranti avrebbe camuffato, in realtà, un'attività di ristorazione messa in piedi in quella che doveva essere la sala prove. Pubblicità online, recensioni, ma nessuna autorizzazione e dipendenti in nero. Controlli dei finanzieri

Francesco Vasta

Recensioni a cinque stelle dagli utenti dei sociali e massiccia réclame per pranzi, cene, serate musicali ed eventi su prenotazione. Insomma, il ristorante Le Tre Piramidi di Aci Bonaccorsi era conosciuto da tutti, eccetto che dal fisco. Tutto ciò fino a un mese e mezzo fa, quando i finanzieri della tenenza di Acireale hanno bussato alle porte del locale di via Pietro Mascagni. Nell'edificio avrebbe dovuto esserci soltanto la sede dell'associazione culturale I Teatranti, realtà assai nota in paese, guidata da Francesco Licciardello e promotrice del cartellone di spettacoli ospitato annualmente dal teatro comunale Sciascia.

Nel corso del controllo, la guardia di finanza ha scoperto che la sala prove camuffava, in realtà, il ristorante con annessa cucina ben attrezzata e bancone da bar. L'attività era, lo sottolineano gli stessi militari, pubblicizzata online ma anche «sprovvista di qualsivoglia autorizzazione e accoglieva numerosi avventori, ignari della reale natura giuridica del gestore». Dalle indagini, inoltre, è emerso che l’associazione I Teatranti, oltre a svolgere «attività squisitamente commerciale», aveva omesso di dichiarare al fisco e di inserire nella contabilità i ricavi conseguiti in due annualità, complessivamente pari a circa 60mila euro. Alle Tre Piramidi, infine, il servizio ai tavoli, secondo quanto accertato dalla guardia di finanza, era svolto da quattro dipendenti assunti in nero.

Il titolare dell’azienda è stato segnalato all'Agenzia delle entrate per il recupero delle imposte evase, conteggiate in circa 10mila euro. L’Ispettorato del lavoro irrogherà poi delle sanzioni da 10mila e 500 euro a 63mila euro per i dipendenti in nero. Toccherà, infine, al Comune di Aci Bonaccorsi occuparsi della chiusura dell’esercizio abusivo. La proprietà, da quanto si apprende, avrebbe comunque avviato l'iter per mettere in regola il ristorante finora abusivo. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×