Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Mascalucia, riciclaggio di auto rubate in garage

Redazione

I carabinieri della locale tenenza hanno denunciato il catanese N.D. di anni 28, già gravato da precedenti specifici, poiché ritenuto responsabile di ricettazione e riciclaggio. Al termine di una approfondita attività info-investigativa, i militari hanno fatto irruzione in quel garage di via Pablo Picasso, locale nella piena disponibilità del giovane pregiudicato, dove lo stesso aveva allestito una vera e propria centrale del riciclaggio di auto rubate, con tanto di officina e attrezzatura idonea alla trasformazione delle auto e la loro reintroduzione in una sorta di mercato parallelo. 

Durante la perquisizione del locale gli operanti hanno rinvenuto e sequestrato: una Smart For Two, priva di targa, rubata a Massarosa (in provincia di Lucca) il 29 novembre del 2018; una Fiat 500 Abarth, priva di targa, rubata nel capoluogo etneo il 10 febbraio scorso; una Fiat Panda, priva di targa, rubata sempre a Catania l’11 febbraio scorso; un Audi A4, priva di targa, rubata a San Gregorio di Catania il 20 gennaio scorso; 63 centraline elettroniche appartenenti a diversi marchi e tipo di autovetture, nonché numerosi documenti di circolazione. Al termine delle operazioni l’intero garage è stato posto sotto sequestro, mentre nei prossimi giorni, dopo i dovuti approfondimenti, la autovetture saranno restituite ai legittimi proprietari.

(Fonte: comando provinciale carabinieri di Catania)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×