Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Palumbo e Magnano, volti della Lega a Paternò

Redazione

Anche in Sicilia e segnatamente nella provincia di Catania, la Lega procede a sviluppare una fitta rete di riferimenti locali, grazie all’infaticabile lavoro dei suoi rappresentanti. Fabio Cantarella (responsabile Enti Locali per la Sicilia) e Anastasio Carrà (responsabile Enti Locali per la provincia di Catania) hanno infatti affidato a Vito Palumbo e Lucia Magnano il compito di occuparsi dell’organizzazione del partito nella città di Paternò.

«Vito Palumbo e Lucia Magnano, grazie alle loro doti umane e politiche, contribuiranno certamente a radicare la Lega in uno dei centri più popolosi e dinamici dell’hinterland etneo - dichiarano Cantarella e Carrà - perché sono entrambi mossi dalla giusta passione e determinazione».

Vito Palumbo è responsabile operation e amministrazione del personale dipendente presso l’azienda Netlav srl, Lucia Magnano è dottoressa commercialista e svolge la libera professione.

«Siamo onorati dell’incarico ricevuto e consapevoli della responsabilità affidataci - hanno affermato Palumbo e Magnano - il nostro sarà certamente un cammino lungo, ma allo stesso tempo, siamo sicuri del fatto che la Lega sarà in grado di aggregare le forze migliori della città, perché è l’ora di fare prevalere il buonsenso in politica».

Vito Palumbo è quindi il nuovo responsabile Enti Locali per Paternò e Lucia Magnano è la sua vice, entrambi hanno infine rivolto un pensiero di ringraziamento al senatore Stefano Candiani, a Fabio Cantarella e Anastasio Carrà. «Siamo loro grati per la fiducia accordataci e - hanno concluso - non vediamo l’ora di metterci al lavoro».

(Fonte: coordinamento Lega provincia di Catania)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×