Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Paternò, il rimpasto mette alla prova il sindaco Naso
Vito Rau il nome forte. Derby fra Tomasello e Gentile

L'ex candidato alle Regionale diventa assessore senza però rappresentare il partito sposato l'anno scorso, Fratelli d'Italia. L'altra poltrona se la giocano i consiglieri della lista civica Nino Naso sindaco. Francesca Chirieleison potrebbe essere la sorpresa

Salvatore Caruso

Foto di: Salvatore Caruso

Foto di: Salvatore Caruso

Dopo mesi di attesa, il sindaco di Paternò Nino Naso è pronto a rimodulare la giunta comunale. L’ingresso di due nuovi assessori verrà ufficializzato in conferenza stampa a Palazzo Ardizzone. L'ex consigliere Vito Rau e Salvo Tomasello, attuale consigliere eletto nella lista Nino Naso sindaco sono i nomi più gettonati. Il primo pare il più certo, mentre dei dubbi sussistono su Tomasello, tanto che nelle ultime ore ha preso quota anche l'idea Francesca Chirieleison, altra consigliera dello stesso gruppo.

Vito Rau - ex assessore nella giunta Failla, ma anche primo dei non eletti nella lista Udc a Catania alle ultime Regionali - entrerebbe in giunta quale espressione del movimento Paternò On che, in aula, conta cinque consiglieri ed è già rappresentato in giunta dal vicesindaco Ezio Mannino. Rau pertanto non sarebbe un assessore di Fratelli D’Italia, il partito al quale ha aderito l'anno scorso e di cui compone il direttivo regionale. Del resto il partito di Giorgia Meloni è già presente in amministrazione con Angelo Calenduccia, uomo di Ignazio La Russa

Al nome di Tomasello si contrappone, oltre a Chirieleison, quello del consigliere comunale Giuseppe Gentile, sempre in quota Nino Naso sindaco. Una lunga riunione nella stanza del sindaco si è consumata fra Naso e quattro componenti del gruppo consigliare (Tomasello, Gentile, Giangreco e Chirieleison, assenti Rapisarda e Paternò). Si ipotizza anche un ulteriore nome che, alla fine, potrebbe mettere tutti d’accordo. Qualora uno fra Tomasello, Gentile o Chirieleison entrasse in giunta, libererebbe un posto in consiglio al primo dei non eletti della civica Nino Naso sindaco, contenitore dove si erano candidati anche esponenti di area Pd-Anthony Barbagallo

Nino Naso, in ogni caso, colmerà dei posti che erano vuoti da mesi. A fine novembre si era dimesso Franco Pennisi; a dicembre, invece, erano state revocate le deleghe ad Aldo Motta, sostenitore della prima ora dell’attuale amministrazione comunale. Non è da escludere che il sindaco possa anche procedere ad una riassegnazione delle deleghe assessoriali .

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×