Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Lasciato dopo 26 anni, uomo perseguita ex moglie
«Se ti vedo con qualcuno ti ammazzo a te e l'altro»

I carabinieri di Misterbianco hanno posto ai domiciliari il 49enne R.C., accusato di atti persecutori nei confronti della donna che era la sua coniuge. Dalla fine del matrimonio si susseguivano azioni vessatorie, minacce e pedinamenti

Redazione

La fine della loro relazione, dopo 26 anni di matrimonio, lo aveva mandato fuori di testa. Così dal 2016, come spiegano i carabinieri del comando provinciale di Catania, aveva soffocato l'ormai ex moglie di 47 anni con azioni vessatorie, pedinamenti, appostamenti. Dopo la denuncia della donna sono però scattate le indagini, coordinate dalla Procura di Catania, che hanno portato oggi agli arresti domiciliari per R.C., 49 anni, accusato di atti persecutori verso quella che era la sua coniuge. La misura cautelare è stata eseguita dai carabinieri della tenenza di Misterbianco.

La donna, secondo quanto emerge, avrebbe interrotto il matrimonio proprio a causa del carattere prevaricatore e violento del coniuge. Comportamenti intrusivi e assillanti avrebbero via via lasciato spazio a minacce e frasi inquietanti come: «Se ti vedo con qualcuno ti ammazzo a te e l’altro…se non sei con me sei morta…né mia né di nessuno». L'uomo avrebbe riferito tali pensieri anche ai figli maggiorenni della coppia. La loro madre, se avesse frequentato altri uomini, sarebbe stata ammazzata dal loro padre. E poi ancora: telefonate ricorrenti (la ex moglie ha dovuto cambiare numero) e vessazioni che hanno spinto la donna a temere per la propria incolumità.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×