Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

S. Giovanni La Punta, vigili rovistano fra i rifiuti

Redazione

Scattano i controlli degli agenti di polizia municipale, in collaborazione con gli operatori Dusty, sul corretto conferimento dei rifiuti per le utenze condominiali e per il contrasto delle microdiscariche a San Giovanni La Punta. Sono state elevate 36 sanzioni per accertate violazioni. Il sindaco Antonino Bellia commenta: «Non ci arrendiamo e non vogliamo subire le scelte degli incivili ancora restii al corretto conferimento dei rifiuti, siamo sicuri che riusciremo in questa impresa. Nonostante ciò abbiamo raggiunto, in base agli ultimi dati riferiti al mese di febbraio, il 40 per cento di raccolta differenziata, registrando un lieve aumento, segno evidente che stiamo procedendo nella giusta direzione. Resta comunque impossibile parlare di diminuire la tariffa da pagare in bolletta con un 60 per cento di indifferenziata da conferire in discarica».

I controlli non si sono ancora conclusi ma di certo hanno evidenziato il totale disinteresse di molti residenti per una corretta raccolta differenziata. Nei mesi precedenti e in più occasioni il direttore dell’esecuzione del contratto gestione rifiuti e l’appaltatore del servizio avevano segnalato l’errato conferimento dei rifiuti da parte dei condomini. All'interno dei contenitori, forniti dal Comune nei mesi scorsi, sono stati trovati sistematicamente rifiuti diversi da quelli previsti nel calendario di raccolta con l’aggravante che, nel giorno di raccolta dell’indifferenziato, all’interno dei sacchetti vi sono anche rifiuti differenziabili, oltre al fatto che in molte occasioni i rifiuti vengono depositati fuori dai contenitori. Quindi, per i condomini che non hanno rispettato calendario e tipologia di rifiuto da conferire. sono state elevate dodici sanzioni in poco meno di un mese.

Tra le curiosità la certosina e scrupolosa azione per nascondere le prove che possano permettere di risalire ai colpevoli, come chi ha chirurgicamente ritagliato il mittente di bollette, lettere o quant’altro. Anche sacchetti con rifiuti di residenti dei comuni limitrofi quali Aci Sant’Antonio, San Gregorio e Valverde, depositati in territorio puntese, hanno evidenziato come ancora sia dura da sconfiggere la moda del lancio del sacchetto dal finestrino. In questo caso sono state elevate 24 sanzioni.

(Fonte: portavoce sindaco San Giovanni La Punta)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×