Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Paternò: Rau, Gulisano e Chirieleison entrano in giunta
Sindaco Naso: «Abbiamo trottato, ma ora galoppiamo»

Ufficializzati a Palazzo Ardizzone i nomi e le deleghe dei nuovi componenti della giunta. Un rimpasto che arriva dopo le dimissioni di Franco Pennisi e la revoca di Aldo Motta. «Saranno a lavoro già tra dieci minuti», dichiara a MeridioNews il primo cittadino

Salvatore Caruso

Tre nuovi assessori nella giunta paternese guidata da Nino Naso. Si tratta di Vito Rau, Luigi Gulisano e Francesca Chirieleison. «Abbiamo trottato, ma ora ricominciamo a galoppare», dichiara a MeridioNews il primo cittadino dopo l'annuncio ufficiale a Palazzo Ardizzone. Finora aveva dovuto fare i conti con le dimissioni Franco Pennisi e la revoca delle deleghe ad Aldo Motta. 

Vito Rau, ex assessore nella giunta Failla, e anche primo dei non eletti nella lista Udc a Catania alle ultime Regionali, adesso rappresenta il movimento Paternò On che, in aula, conta cinque consiglieri ed è già rappresentato in giunta dal vicesindaco Ezio Mannino. «Il sindaco mi ha chiamato per dare una mano a questa amministrazione e io ne sono onorato - afferma - Mi rendo conto che c'è tanto lavoro da fare, ma tutti insieme cercheremo di dare alla cittadinanza le risposte che si aspetta. È una cosa difficile ma non impossibile e noi abbiamo l'obbligo morale di crederci». 

Luigi Gulisano è il consigliere comunale che da stasera ricopre il ruolo di assessore. Politicamente vicino a Anthony Barbagallo, ha annunciato che si dimette da consigliere per lasciare il posto che, per lo scorrimento, dovrebbe andare a Salvatore Malerba. «È una grande emozione - dice Gulisano - Ringrazio il sindaco per il riconoscimento che mi ha dato facendomi ricoprire un ruolo importante». 

Altra new entry in giunta è Francesca Chirieleison, consigliera comunale della lista Nino Naso sindaco. «Sono molto emozionata per la fiducia che il primo cittadino ha riposto in me fin dall'inizio. Cercherò - aggiunge - di collaborare in sinergia insieme a tutta l'amministrazione per risolvere alcuni problemi della città». Anche lei ha annunciato le dimissioni dal consiglio comunale. Al suo posto dovrebbe subentrare Luca Zingale

In questo rimpasto, il vicesindaco Ezio Mannino ha le deleghe a Bilancio, Programmazione, Tributi, Patrimonio, Contenzioso, Servizi cimiteriali e Affari Generali. Angelo Calenduccia è assessore a Sport, Turismo, Spettacolo, Politiche giovanili e Sanità. Per i nuovi assessori, invece, a Francesca Chirieleison vanno le deleghe a Servizi sociali, Istruzione, Cultura, Pari opportunità, Servizi demografici ed elettorali; a Luigi Gulisano: Lavori pubblici, Urbanistica, Ecologia, Manutenzioni e Società partecipate; a Vito Rau, infine, spettano le deleghe a Attività produttive, Sviluppo locale, Agricoltura, Protezione civile, Polizia municipale, Viabilità, Randagismo e tutela animali, Ambiente e Verde pubblico.

«Questa è un'amministrazione comunale che vuole lavorare - ribadisce il sindaco Naso - Abbiamo messo dentro persone che sono sempre a contatto con la gente e che cominceranno a lavorare dieci minuti dopo la nomina. Non c'è nessuna intesa - conclude il primo cittadino - con Anthony Barbagallo e nemmeno con Fratelli d'Italia ma interloquiamo con tutti con pari dignità».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.