Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Chi è Marco Leonardi, la webstar a Ballando con le stelle
Dalla condanna del padre per mafia al riscatto su Youtube

È catanese il più giovane concorrente del programma in onda dal 30 marzo. Non ancora 18enne, è autore del libro Il web mi ha tolto dalla strada in cui racconta la sua vita. Il giovane è figlio di Francesco, detto Franco Banana, arrestato nell'operazione Fiori Bianchi

Marta Silvestre

«Marco vive a Catania e ha solo tre amici che vivono in altre città. È una persona abbastanza sola se non fosse per mio fratello Manuel, per mia madre e per mia nonna. Mio padre, sin da quando ero bambino, si trova in carcere». È lui stesso a descriversi parlando in terza persona in un video caricato su Youtube, poco meno di due anni fa, che conta oltre 32mila visualizzazioni. Non ancora 18enne, la webstar catanese Marco Leonardi è uno dei concorrenti della nuova edizione di Ballando con le stelle che andrà in onda in prima serata a partire da sabato 30 marzo.

Un canale Youtube che conta 184.438 iscritti, 325mila follower su Facebook578mila su Instagram in un profilo che vede appena nove post pubblicati. Marco è anche autore del libro Il web mi ha tolto dalla strada - pubblicato da Mondadori Electa - uscito in libreria nell'aprile del 2017. Una sorta di biografia in cui, nei vari paragrafi, c'è tutto: la sua ascesa come youtuber, la famiglia, i problemi con la scuola a partire già dal primo anno delle medie, la vita agiata fatta fino a un certo punto poi le difficoltà economiche - ma non solo - in seguito all'arresto del padre. Francesco Leonardi (detto Franco Banana), ritenuto organico del gruppo Santapaola di Belpasso-San Pietro Clarenza, è stato arrestato durante un blitz nell'aprile del 2013 e poi condannato a otto anni per associazione mafiosa nell'ambito dell'operazione Fiori Bianchi.

È durante l'estate del 2013 che Marco carica su Youtube il suo primo video. Pochi secondi in cui il ragazzo di fronte a una telecamera muove la bocca senza emettere suoni, poi esordisce: «Hai alzato il volume, ci sei cascato anche tu!». L'inizio non è dei migliori: iniziano le prese in giro di conoscenti e coetanei e un altro youtuber - già famoso all'epoca - ne fa addirittura una parodia. Marco chiude il profilo per riprovarci poi circa due anni dopo con parodie del mondo femminile. «Quando il ragazzo che ti piace non ti risponde», «Quando il ragazzo che ti piace pubblica una foto con una ragazza», «Quando devi uscire il sabato». Sono alcuni dei titoli dei video che riempiono il canale insieme a riprese che vedono protagonisti anche la nonna e il fratello Manuel.

Dopo un periodo di pausa cambia format e comincia a parlare di sé, della sua vita e del libro che sta scrivendo. Oggi l'attività di youtuber, in pratica, gli permette di mantenere tutta la famiglia e di girare l'Italia per fare i suoi eventi in locali, centri commerciali e piazze. È stato ospite anche a X Factor. «Il mio primo sogno è sempre stato quello di andare in televisione - dice il giovane in un suo video di qualche tempo fa - poi sogno anche di poter far fare una bella vita a mia mamma». Per la prima delle aspirazioni del giovane manca solo qualche settimana.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.