Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Paura a Milo, rapinato l'unico panificio del paese
La minaccia: «Dammi i soldi o ti sparo in testa»

Gaetano Marino, in quasi 35 anni di attività, non si era mai trovato faccia a faccia con un rapinatore. Sabato sera un giovane gli ha puntato un'arma per portarsi via un magro bottino di 75 euro. Le telecamere dell'esercizio hanno ripreso una parte della sua fuga

Francesco Vasta

Foto di: Francesco Vasta

Foto di: Francesco Vasta

«In quasi 35 anni di attività non ci era mai capitato niente del genere». Purtroppo per Gaetano Marino, panettiere di Milo, sabato scorso è avvenuto il suo primo incontro ravvicinato con un rapinatore. «Mi ha puntato la pistola dall'alto e mi ha detto "dammi i soldi o ti sparo in testa"», racconta a MeridioNews il proprietario dell'unico panificio del piccolo Comune etneo. La rapina è avvenuta intorno alle 18.45, poco prima dell'ultima sfornata del giorno. «Ero appena rientrato al panificio, mia moglie era nell'altra stanza mentre io, non appena sono arrivato al bancone, mi sono ritrovato davanti questa persona». Secondo la testimonianza di Marino si sarebbe trattato di un ventenne: «Aveva un accento della zona, era alto e con il passamontagna». 

Molto probabilmente un complice lo attendeva nella traversa accanto il panificio Sant'Andrea, lungo la strada che porta verso l'Etna. Le telecamere dell'esercizio hanno ripreso la fuga del giovane verso la stradina, ma non l'auto o il mezzo usato per allontanarsi. «Mentre mi minacciava con la pistola - racconta Marino - ho preso i soldi della cassa e glieli ho consegnati». Il rapinatore a quel punto è uscito dal panificio, senza mai dare le spalle al titolare, urlandogli: «Non nesciri fora, statti docu». Magrissimo, però, il bottino dell'incursione: 75 euro, «l'incasso del pomeriggio». Gaetano Marino ha denunciato l'episodio ai carabinieri di Sant'Alfio, senza lasciarsi prendere troppo dallo sconforto. «Qui di volanti in giro ne vediamo spesso, non ci sentiamo abbandonati, spero che li trovino presto». I militari acquisiranno le registrazioni delle eventuali altre telecamere presenti nella zona. 

In passato la licenza del panettiere era stata sospesa dalla guardia di finanza per la mancata emissione di quattro scontrini da otto euro circa in totale. Per una settimana, a Milo, non si è potuto vendere pane, una storia che si era ricavata qualche titolo di giornale. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.