Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Metro, sospeso lo sciopero dei lavoratori Cmc
Il tavolo in prefettura è fissato per il 22 marzo

Il prossimo martedì, a Palazzo Minoriti si incontreranno i sindacati, la Ferrovia Circumetnea e i rappresentanti del colosso delle costruzioni di Ravenna. Nell'attesa dell'appuntamento prefettizio, le manifestazioni degli operai sono temporaneamente bloccate

Redazione

Foto di: Luisa Santangelo

Foto di: Luisa Santangelo

Le parti in causa dovrebbero esserci tutte: i sindacati, la Ferrovia Circumetnea e la Cmc di Ravenna. I lavoratori del colosso delle costruzioni hanno ottenuto quello che speravano, dopo due giorni di sciopero adesso sospeso: un tavolo in prefettura per discutere della vertenza che li riguarda e che rischia di mettere a repentaglio la chiusura dei cantieri per la metropolitana di Catania. E, in particolare, per le tratte Stesicoro-Palestro e Nesima-Monte Po. L'appuntamento è fissato per il 22 marzo a Palazzo Minoriti e l'attesa è per la risposta di Fce alle richieste dei sindacati: vista la crisi di liquidità di Cmc, le sigle sindacali domandano che sia la stazione appaltante a pagare le spettanze agli operai, senza passare attraverso l'azienda. Di oggi è, inoltre, la notizia che Cmc avrebbe intenzione di fare ricorso alla cassa integrazione per la quasi totalità dei lavoratori a livello nazionale.

La convocazione dell'incontro prefettizio arriva dopo che, ieri mattina, le maestranze avevano bloccato i cantieri catanesi. Sabato scorso, l'impresa ha comunicato di non potere pagare lo stipendio di febbraio fino a, quantomeno, metà aprile. Dopo, cioè, la valutazione del tribunale di Ravenna sul piano industriale presentato dall'azienda per seguire la procedura di concordato preventivo. A questa notizia, i lavoratori erano saltati sulla sedia e avevano incrociato le braccia, pretendendo l'attenzione delle autorità regionali e locali. Il primo a rispondere era stato l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone: «Siamo in costante contatto con gli attori della vertenza, seguendo l'evolversi della situazione», aveva dichiarato il componente della giunta di Nello Musumeci.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×