Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Il punto di Città Insieme sulla questione rifiuti

Redazione

Il problema della raccolta dei rifiuti diventa di giorno in giorno più grave. Le notizie allarmanti a livello regionale, quali la possibile chiusura di discariche o la realizzazione di nuove vasche di raccolta, sono ormai quasi quotidiane. Catania si trova in una condizione particolarmente preoccupante, a causa della mancata assegnazione dell’appalto settennale per la gestione dei rifiuti, i cui bandi di gara sono andati a vuoto, in modo per lo meno sospetto, per ben quattro volte.

A tal proposito alcune associazioni tra le quali la nostra e Rifiuti Zero Sicilia si sono più volte espresse sul punto, organizzando frequenti incontri di dibattito pubblico che rinnoveremo al più presto in una nuova occasione invitando l’Assessore al ramo. Ciò che preme fare notare in questa nuova lettera è la mancata istituzione, finora, di un “Osservatorio permanente” in materia di rifiuti. Oltre che alla legge regionale n. 9/2010 (secondo la quale i Comuni «verificano lo stato di attuazione della raccolta differenziata e la qualità del servizio erogato dal soggetto gestore anche attraverso un comitato indipendente costituito da rappresentanti delle associazioni ambientaliste, dei consumatori e di comitati civici»), sarebbe il buon senso a dovere suggerire la costituzione di un luogo istituzionale di confronto e di approfondimento nel quale la cittadinanza attiva, il mondo dell’associazionismo e dei consumatori, possano interagire con gli organi comunali competenti per mettere sul tavolo del confronto reciproco le principali problematiche e le proposte in materia di raccolta differenziata, di organizzazione e gestione dei rifiuti nella nostra città.

A partire, ad esempio, dal piano d’intervento che gli organi di stampa ci informano essere stato “aggiornato” rispetto alla versione elaborata (anche con il coinvolgimento della cittadinanza) ed approvata dal Consiglio Comunale nel 2016. O dalla proposta di regolamento sul compostaggio domestico.

(Fonte: comunicato stampa Città insieme)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×