Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Paternò, opposizioni pronte a sfiduciare il sindaco
«Nino Naso se la prenda con la sua maggioranza»

Otto consiglieri si sono riuniti ieri pomeriggio per annunciare una mozione contro il primo cittadino paternese. La minoranza consiliare si muove compatta e decide di passare ai fatti. «Scriverò anche alla Corte dei conti», anticipa Anthony Distefano

Salvatore Caruso

Foto di: Salvatore Caruso

Foto di: Salvatore Caruso

«Pronti a sfiduciare il sindaco Nino Naso presentando una mozione ad hoc». Ad annunciarlo i capigruppo delle minoranze di Forza Italia, Movimento 5 stelle, Paternò 2.0 e Gruppo misto, nel corso di una conferenza stampa tenutasi ieri pomeriggio a Paternò e a cui hanno partecipato Guido Condorelli (FI), Marco Gresta, Claudia Flammia e Martina Ardizzone (M5s), Pietro Cirino e Patrizia Virigillito (Paternò 2.0), Anthony Distefano e Giuseppe Lo Presti (Gruppo misto). Nel dettaglio Guido Condorelli e Pietro Cirino hanno espresso la volontà di mettere fine al mandato del primo cittadino Naso, attraverso la presentazione di una mozione di sfiducia. Idea che sembrerebbe essere attuabile anche per il Movimento 5 stelle. 

Due le ipotesi avanzate invece da Giuseppe Lo Presti che ha proposto come prima istanza il commissariamento della giunta con la nomina di assessori di natura tecnica e quindi non legati a partiti. Solo in extremis, il ricorso alla mozione di sfiducia. L’intervento delle opposizioni è giunto dopo le esternazioni del sindaco, che ha accusato la minoranza di «mandare il Comune in dissesto» a seguito della riduzione dell’aliquota Irpef (581mila euro in meno nelle casse comunali) e ha annunciato che non cederà ai «ricatti e ai poteri forti». I pentastellati replicano che «il sindaco arrabbiato deve prendersela con la sua maggioranza». Sulla stessa lunghezza d'onda Pietro Cirino e Guido Condorelli.

Chi porta la questione su un altro livello è il consigliere Anthony Distefano, che annuncia l'invio di una serie di missive alla Corte dei conti: «Non solo sull'attuale situazione finanziaria del Comune, ma su tante questioni - precisa - In primis, gli ultimi due bilanci. Mi limito a rilevare che, negli ultimi mesi, abbiamo subito una campagna di odio da parte di chi rappresenta le istituzioni nella nostra città e vuole un Consiglio comunale che dica solo sì, abbassando la testa». E se Naso ha dichiarato che non intende «lasciarsi ricattare», Distefano risponde: «Ci faccia nomi e cognomi: combatteremo insieme chi usa questi metodi».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.