Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Giro di Sicilia, tappa 4 da Giardini Naxos all'Etna
Percorso, strade e orari: tutte le informazioni utili

I ciclisti correrranno per 119 chilometri, dalla riva del mar Jonio fino ai quasi 1900 metri di quota del Rifugio Sapienza, sul versante sud del vulcano. Carico di suggestioni l'avvio nella valle dell'Alcantara e il periplo del vulcano il cui punto più in quota sarà Maletto

Redazione

Scatterà poco prima delle 13 di oggi l'ultima tappa del Giro di Sicilia. Davanti ai ciclisti i 119 chilometri che si articoleranno in due fasi. Dapprima il periplo dell'Etna con partenza però dalla riva del mar Jonio, cioè Giardini Naxos. Dalla costa il gruppo attraverserà la valle dell'Alcantara fra le 13.06 e le 13.25, toccando Gaggi, Francavilla di Sicilia, il ponte sul fiume e arrampicandosi fino a Castiglione di Sicilia. Una volta superato il borgo e raggiunto il bivio Cerro sulla statale 120 - intorno ale 13.30 - il Giro punterà verso Randazzo - passaggio previsto per le 14 - e verso il punto più alto del percorso attorno il vulcano, i circa 1000 metri di Maletto (GPM). L'orario del passaggio è preventivato fra le 14.17 e le 14.26.

Segue una lunga fase in discesa, toccando Bronte , Adrano, Biancavilla, Santa Maria di Licodia e l'attraversamento cittadino di Paternò. Poi, qunado saranno più o meno le 15.30, si ricomincerà a salire, attraverso Belpasso e Nicolosi, la base dell'ascesa alla montagna. Il gruppo tocchera quota 1892 metri, arrivando nel piazzale del Rifugio Sapienza, stazione turistica sul versante sud dell'Etna. La pendenza media della strada provinciale 92 si mantiene attorno al 6 per cento, senza picchi particolarmente intensi. 

La strada si snoda per ampi tornanti per quasi 20 km. Una lievissima contropendenza ai 500 m precede la svolta a U ai 250 m dove la strada riprende a salire sulla retta di arrivo di 200 m (salita al 3 per cento) al termine della quale è posto il traguardo.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×