Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Giro di Sicilia, la corona dell'Etna al ciclista-filosofo
L'amore per Nietzsche e gli articoli per Le Monde

La tappa regina la vince Guillaume Martin. Leggero, con i suoi 55 chili, e scaltro a staccare tutti nei tornanti finali. La classifica generale premia Brandon McNulty. Per l'americano, dopo il trionfo di Ragusa, l'ennesima conferma al traguardo del rifugio Sapienza

Dario De Luca

Foto di: Dario De Luca

Foto di: Dario De Luca

In estate lo vedremo scalare le montagne del Tour de France con la maglia della squadra belga Wanty-Gobert Cycling Team. Oggi il leggerissimo 25enne Guillaume Martin l'impresa sportiva l'ha disegnata sul meraviglioso palcoscenico dell'Etna. Atto finale della quattro giorni del Giro di Sicilia 2019, corsa tornata al ciclismo che conta dopo 42 anni d'assenza. Il vulcano, con il traguardo posizionato nello spiazzale del rifugio Sapienza, per l'occasione ha messo il vestito invernale: temperatura intorno agli otto gradi e una nebbia fitta, che ha accompagnato i corridori lungo i tornanti che dall'abitato di Nicolosi si aggrovigliano fino a quota 1910 metri. Martin piazza l'assolo decisivo a un chilometro e mezzo dalla fine. Mettendo dietro colui che aveva condotto le danze fino a quel momento: il colombiano Dayer Quintana, fratello del più noto Nairo.

Il portacolori del team Neri sottoli aveva tentato la fuga solitaria ai meno nove. Riuscendo ad accumulare un vantaggio massimo di 12 secondi sui diretti inseguitori, capitanati dal tenace ragazzone Brandon McNulty (Rally UHC Cycling). L'americano è infatti l'altro grande vincitore della quattro giorni siciliana. Almeno per due motivi: da un lato ha vinto la maglia di leader della classifica generaleindossata per la prima volta ieri nella tappa Caltanissetta-Ragusa -, dall'altro non ha mai perso contatto in salita nonostante sia uno specialista nelle gare a cronometro. I nostri portacolori si sono difesi. L'Italia porta sul podio il tricolore grazie al bergamasco Fausto Masnada (Androni giocattoli Sidermec). Tra i migliori durante la salita e poi secondo al traguardo finale (terzo nella classifica generale). Per lui anche la gioia di avere vinto la maglia verde pistacchio, a dire il vero un po' sbiadito, assegnata al migliore scalatore della corsa a tappe. 

Per chi mastica un po' di ciclismo il nome del vincitore non è certamente una sorpresa. Gianni Savio, storico team manager a capo dell'Androni giocattoli, lo aveva sussurrato già all'ora di pranzo. «Oggi è lui il mio favorito. Bisogna tenerlo d'occhio», le sue parole mentre gustava una prelibata cassatella con ricotta fresca in uno dei ristoranti della zona. Martin le salite dell'Etna d'altronde le conosce bene. L'anno scorso si è allenato da queste parti e ha pure scritto un libro di filosofia lasciandosi ispirare dal paesaggio lunare dell'Etna. A cui ha dedicato anche alcune pagine della sua opera da scrittore. Il francesino non è solo un ciclista. Oltre a scrivere per il prestigioso quotidiano Le Monde, è laureato in filosofia con un master su Friedrich Nietzsche. «Sono contento per questa vittoria - dichiara dopo la premiazione - anche se avrei voluto vincere anche la classifica generale. Abbiamo provato a correre in modo aggressivo, anche Odd Christian Eiking ha attaccato all'inizio della salita ma Brendon era molto forte e ho deciso di concentrarmi sulla vittoria di tappa. Questa è una salita che fa parte della storia del ciclismo». 

Chi si aspettava una vittoria siciliana sull'Etna dovrà pazientare fino all'edizione 2020. L'attesa, con Vincenzo Nibali assente, era tutta per Giovanni Visconti. Il palermitano oggi ha provato a tenere in salita, procedendo con un ritmo regolare intervallato da timidi allunghi. Sotto il traguardo transita però al sesto posto. Era andata meglio ieri, con il gradino più basso del podio. Chiusi i battenti con il Giro di Sicilia, il ciclismo non abbandonerà l'Isola. Tre squadre - Nippo Fantini, Gazprom e Androni giocattorli sidermec - resteranno ancora qualche settimana in quota per preparare il proseguo della stagione. Le antenne, adesso, sono tutte puntate sul Giro d'Italia. I tifosi siciliani per quest'anno si accontenteranno di guardalo in televisione. Aspettando le edizioni 2020 e 2021. 

RISULTATO TAPPA
1 - Guillaume Martin (Wanty - Gobert Cycling) - 128 km in 3h37’34”, media 35,299 km/h
2 - Fausto Masnada (Androni Giocattoli - Sidermec) a 10"
3 - Dayer Quintana (Neri Sottoli Selle Italia KTM) a 13"

CLASSIFICA GENERALE
1 - Brandon McNulty (Rally UHC Cycling)
2 - Guillaume Martin (Wanty - Gobert Cycling Team) a 42"
3 - Fausto Masnada (Androni Giocattoli - Sidermec) a 56"

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×