Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Piana di Catania, le strade provinciali gridano aiuto
Pronti quattro interventi per il territorio di Paternò

L'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, in visita sulle Sp 77 e 15, fa il punto su risorse e cantieri in partenza. Le arterie, fondamentali per il trasporto degli agrumi, sono in condizioni pietose. E gli imprenditori chiedono lavori rapidi

Salvatore Caruso

Buona parte delle strade provinciali etnee, soprattutto quelle ricadenti nella Piana di Catania, è ormai quasi impraticabile a causa della scarsa manutenzione e del passare del tempo, talvolta fino a pregiudicare la sicurezza della circolazione delle auto. Da qui la decisione del governo regionale di investire, lavorando in stretta sinergia con gli enti locali, delle somme per il recupero di queste arterie stradali. Rientra in quest'ottica il sopralluogo dell’assessore regionale alla Infrastrutture Marco Falcone svoltosi ieri per controllare lo stato di salute delle strade provinciali 77 e 15. Si tratta di due percorsi utilizzati soprattutto dai mezzi carichi di agrumi della Piana, utili perché collegano Paternò a Belpasso e parte di Motta Santa Anastasia. 

Falcone ha toccato con mano le condizioni pietose delle strade: buche, avallamenti, dislivelli inappropriati le rendono vere e proprie trappole infernali per gli utenti. «Il Governo Musumeci ha voluto questo sopralluogo - ha esordito l'assessore - come solitamente facciamo con cadenza settimanale nelle strade non solo del Catanese ma di tutta la Regione Siciliana. Nello specifico, assieme alla Città metropolitana di Catania, abbiamo fatto degli investimenti». Falcone ha annunciato infatti che, sulle Sp 77 e 15, sarà fatto un primo intervento straordinario attraverso la Protezione civile e, successivamente, sono previsti due interventi ordinari messi a punto dall'ex Provincia. Ci sarà poi un ulteriore piano di intervento visto che è stata fatta specifica richiesta al ministero delle Infrastrutture: solo per la Sp 77 ci sono in ballo due milioni di euro.

Al sopralluogo erano presenti anche i componenti dell’associazione paternese Agire, politicamente vicina a Falcone, alcuni imprenditori specializzati nel settore dell’agrumicoltura, e il deputato regionale Giuseppe Zitelli. «Il governo regionale sta facendo molto bene – ha detto Zitelli - un lavoro svolto in sinergia tra Città metropolitana e Regione Siciliana. Allo stato attuale ci sono alcuni interventi in corso come sulla Sp 15, dove si stanno eseguendo lavori per 150 mila euro. La zona è ricca sia di imprese agricole di un certo livello che di attività turistiche».

Gli imprenditori, presenti al sopralluogo, hanno chiesto all'amministrazione regionale velocità negli interventi: «Chiediamo che si intervenga rapidamente - ha specificato l’imprenditore Salvatore Pannitteri - visto che dalla strada provinciale 77 , a mio avviso, passa il 70 per cento degli agrumi del territorio. La visita dell’assessore mi soddisfa - aggiunge - perché dopo molti solleciti siamo riusciti a far intervenire le istituzioni dove era necessario». Intanto la Città metropolitana ha portato a termine anche i lavori di manutenzione straordinaria di un tratto della strada provinciale 138.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.