Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Gravina di Catania, Dusty subentra a Mosema

Redazione

Da domani lunedì 15 aprile e fino al 30 maggio 2019, in seguito all'ordinanza d'urgenza emanata dal sindaco di Gravina di Catania Massimiliano Giammusso, la Dusty srl si occuperà della raccolta dei rifiuti solido urbani nel comune dell'area metropolitana. L'appalto, della durata di 45 giorni che dovrebbe far transitare i Comuni della Srr verso la conclusione della gara settennale, prevede anche il servizio di spazzamento oltre alla raccolta differenziata il cui ultimo dato dichiarato dalla Srr Catania Area Metropolitana, è del 26,94% per l'anno 2018.

L'ordinanza d'urgenza si è resa necessaria per garantire la continuità del servizio (che la Mosema ha prestato fino al 14 aprile - entro tale data infatti, sono stati attuati gli adempimenti gestionali per il passaggio di consegne), in attesa della definizione della procedura della gara settennale gestita dalla Srr, che ha già individuato nell'Ati Dusty srl-Ambiente 2.0, la ditta aggiudicataria.

Vengono mantenuti e salvaguardati i posti di lavori dei 45 operatori cui la Dusty ha provveduto nelle settimane scorse, a far sottoporre alle visite mediche, a rifornirli del kit di benvenuto e a far firmare il contratto di assunzione. Per evitare l'interruzione del servizio che avrebbe comportato inevitabilmente l'insorgenza di problemi igienico-sanitari con conseguenze negative per la comunità, l'avvio del servizio partirà proprio all'indomani della cessazione del servizio effettuato da Mosema impossibilitata ormai, a poter garantire la gestione dell'appalto.

Per qualunque informazione sulla nuova gestione di raccolta dei rifiuti, Dusty ha attivato un numero verde 800 164727, cui i residenti di Gravina di Catania potranno avvalersi anche per la prenotazione del ritiro gratuito dei rifiuti ingombranti.

(Fonte: comunicato stampa Dusty)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×