Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Tre ficus avvelenati usando gasolio a Paternò
Esperti: «Assurdo tentativo di farli essiccare»

Gli alberi si trovano in via degli Studi e in piazza San Francesco di Paola. Ignoti hanno tagliato le radici e danneggiato la corteccia, riversando carburante sul terreno delle aiuole. Per salvarli sono entrati in azione i docenti del locale Istituto agrario

Salvatore Caruso

Hanno provato ad avvelenare tre ficus collocati in via degli Studi e in piazza San Francesco di Paola. Sarebbero due le mani che avrebbero messo in atto l'incomprensibile gesto, forse senza avere contatti fra di loro e in due momenti differenti. L'episodio è stato denunciato dall'amministrazione di Paternò a carabinieri e vigili urbani. Gli autori avrebbero agito con chiari intenti, tagliando anche parti delle radici. Due gli alberi sono quelli danneggiati in piazza San Francesco di Paola. Dopo aver scorticato parte della corteccia, qualcuno ha scaricato sul terreno oli esausti di motore mischiati, probabilmente, a veleno. Stesso schema in via Bellia ad angolo con Via Degli Studi: il vandalo di turno avrebbe inferto tagli alle radici e alla corteccia, versando successivamente gasolio e veleno intorno al ficus. 

Nel tentativo di salvare le piante, stamane è stato compiuto un primo sopralluogo da parte dell’ufficio comunale Agricoltura, alla presenza dell’assessore al verde Vito Rau. Presenti anche degli esperti, ossia il dirigente scolastico dell’Istituto agrario di Paternò Silvio Galeano e quattro docenti che hanno ispezionato i tre alberi, suggerendo la terapia da adottare: il ficus di via degli Studi si salverà, mentre sarebbe più difficile la situazione per gli alberi della piazza. 

«L’individuo che ha tentato di avvelenare il primo ficus non è riuscito nell'obiettivo - ha precisato l'assessore Rau- e adesso bonificheremo il terreno e, in contemporanea, alimenteremo l’albero con un prodotto che lo possa disintossicare». Il tentativo di avvelenamento è stato appurato da pool di docenti dell’agraria. «Abbiamo accertato un tentativo doloso di essiccamento dell’albero in via degli Studi fatto in modo grossolano - ha detto il docente Adriano Villa - aggiungendo pure della nafta per eliminare un ficus di grande valore per la zona». Ma come si cura un albero avvelenato con il gasolio? «Vanno sanificate le ferite e poi occorre togliere la terra inquinata dal gasolio». Presenti al sopralluogo anche il sindaco Nino Naso e l'assessore alla manutenzione Luigi Gulisano.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews